Monte di Nese

In bassa Valle Seriana, a monte dell’abitato dei comuni di Alzano Lombardo e di Nembro, esistono piccole località, in passato determinanti per il passaggio della Via Mercatorum – l’antica via che permetteva gli scambi commerciali. Ancora oggi queste località conservano un impianto urbanistico e naturalistico simile a quello del passato; i numerosi sentieri inoltre sono la più viva testimonianza di quegli antichi tracciati ideali da percorrere durante l’autunno.

 

LA VIA MERCATORUM

Con “Via Mercatorum” si intende un insieme di sentieri e mulattiere che in età medievale furono le principali vie di comunicazione e di commercio tra Bergamo e la Valle Brembana, e da questa fino alla Valtellina e ai Grigioni svizzeri. Ciò prima della costruzione della celebre “strada Priula”, sotto il dominio di Venezia nel 1592.

Numerosi sono i tracciati che sono stati importanti collegamenti di quest’antica via, oggi sentieri escursionistici sparsi sul territorio che collegano Lonno di Nembro alla Valle Brembana attraverso Selvino e tra loro le località alzanesi di Burro, Olera, e Monte di Nese.

Via Mercatorum

 

I PERCORSI DEL VERSANTE SERIANO

Questi antichi tracciati attribuibili alla Via Mercatorum nel tratto compreso tra la Valle Seriana e il Cornello dei Tasso, si estendono per oltre 70 km. Nonostante la parziale sovrapposizione con la viabilità moderna almeno la metà dei percorsi storici mantiene caratteristiche di sentieri e mulattiere localmente ben preservati e spesso tuttora in uso per il transito pedonale. Nell’area compresa tra il fondovalle seriano e l’altopiano di Selvino i percorsi riferibili alla Via Mercatorum insistono su una principale direttrice viaria: quella facente capo a Lonno che permetteva di raggiungere da Bergamo la Valle Brembana attraverso Selvino.

Altri percorsi storici sono individuabili negli attuali sentieri escursionistici presenti nel territorio di Alzano Lombardo che hanno svolto un ruolo assai importante come vie di comunicazione tra la bassa Valle Brembana e la Valle Seriana, collegando tra loro le piccole frazioni sparse sul territorio quali Olera, Salmezza, Burro, Brumano, Monte di Nese.

Alzano Lombardo visto dall'alto

 

LE LOCALITÀ

Ad Alzano Lombardo: Olera, posto ad un’altezza di circa 520 metri, è collocato nei pressi dello spartiacque tra la Valle Seriana e la Valle Brembana; il borgo medioevale conserva ancora le caratteristiche del villaggio dove il tempo ha un’altra dimensione tra viuzze strette dove si passa solo a piedi. Da citare Fra Tommaso, al secolo Tommaso Acerbis, nativo di Olera e beatificato nel 2013. Monte di Nese è situato su un altopiano ad un’altezza di circa 800 metri, compresa tra i monti Cavallo, Filaressa e Colletto. La località non presenta un vero centro, perché le case sono sparse creando piccole contrade denominate Piazza, Cà Gherardi, Pellegrini, Fracchi e Castello. La posizione panoramica permette di ammirare la bassa Valle Seriana e gran parte della pianura bergamasca; da qui parte la valle del Nesa. Burro è antico borgo rurale che conta poco più di 50 abitanti con un impianto urbanisico immutato da centinaia di anni.

A Nembro: Lonno si trova su una terrazza naturale posta sulle pendici del monte Valtrusa, ad un’altezza di circa 700 metri nel comune di Nembro. Posto in posizione panoramica da qui si può ammirare gran parte della pianura bergamasca.

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.