Posto ai piedi del versante sud-ovest della Presolana, costruito sulle rovine della vecchia Malga Olone, il rifugio Rino Olmo è meta irrinunciabile per chi vuole trascorrere momenti di relax a stretto contatto con la natura incontaminata.

rifugioolmo
Rifugio Rino Olmo

Il rifugio Rino Olmo si trova in territorio di Castione della Presolana ed è stato inaugurato nel 1991 dal CAI di Clusone e dedicato al suo presidente, Rino Olmo, caduto in Presolana nel 1987.

presolana-rifugioolmo
La Presolana vista dal Rifugio Rino Olmo

La struttura che sorge ai piedi del massiccio della Presolana, regalando una vista ineguagliabile, dispone di 18 posti letto e di 70 coperti, 2 bagni e 1 doccia calda.

camera-rifugioolmo
I posi letto al Rifugio Rino Olmo

L’apertura è garantita da maggio ad ottobre tutti i sabati e domeniche e nei mesi di luglio e agosto tutti i giorni, grazie alla passione della famiglia Castelli.

bar-rifugioolmo
L’accogliente bar all’interno del rifugio

Ad accogliervi troverete Simone ed Elisa insieme a Nicola, Martina e Tamara. La cucina, semplice e genuina, propone piatti tipici dal gusto unico.

Rifugiorinoolmo
Rifugio Rino Olmo

PUNTI DI PARTENZA

Il rifugio è raggiungibile attraverso tre diversi sentieri.

passoolone
Il paesaggio dolomitico al Passo Olone

Da Rusio: itinerario di tipo escursionista per un dislivello di 1000 metri e un tempo stimato di 3 ore. Si parte dal parcheggio di Rusio, frazione del comune di Castione della Presolana, si percorre il sentiero 317 fino a Malga Campo dove si prenderà il sentiero 327 che porta al rifugio.

baitemoschel
L’incantevole paesaggio alle Baite del Moschel

Da Valzurio: itinerario di tipo escursionista per un dislivello di 900 metri e un tempo stimato di 3:30 ore. Si parte dal parcheggio situato in località Spinelli nel comune di Oltressenda Alta, da qui si segue il sentiero 340 che porta fino al rifugio.

presolana-terrerosse
La Presolana vista dalle Terre Rosse

Dal Passo Della Presolana: itinerario di tipo escursionista per un dislivello di 800 metri e un tempo stimato di 3:30 ore. Si parte dai parcheggi del Passo della Presolana, si percorre la strada agro silvo pastorale fino alla deviazione del sentiero 319 che porta al Colle Presolana e successivamente si segue il sentiero 315 che porta al rifugio.

ITINERARI

lapresolana
La Presolana vista dal Passo degli Agnelli

VIA NORMALE ALLA PRESOLANA DAL RIFUGIO RINO OLMO (2:30 ore 630 metri di dislivello)

Dal rifugio Rino Olmo si segue il sentiero che porta alla Grotta dei Pagani (1h). Dalla grotta parte il tratto più impegnativo all’interno di canaloni ricchi di neve fino a stagione inoltrata. Si sale seguendo i bolli rossi con facile e divertente arrampicata (I – II grado). La tipologia dolomitica della roccia offre molti appoggi e durante la salita si incontra un passaggio attrezzato con catena e alcuni fittoni per un’eventuale utilizzo di corda. Terminato il tratto più impegnativo si giunge sulla cresta che si percorre in direzione dell’evidente croce di vetta.

Ferrata Passo della Porta
Un passaggio della ferrata del Passo della Porta

PERIPLO DELLA PRESOLANA (7:00 ore 1430 metri di dislivello)

Escursione da effettuare con l’attrezzatura per ferrate (imbrago, caschetto, ecc.) Si tratta di un sentiero piuttosto impegnativo, ma molto suggestivo, in quanto permette la visione di panorami sulle valli contigue mozzafiato. Partendo dal rifugio Rino Olmo, si scende in Valzurio per poi giungere in Val di Scalve attraverso il Passo di Scagnello (2076 m). Dal passo il tragitto porta con leggera discesa al Rifugio Albani. Decisamente più impegnativo la seconda parte del percorso: si passa attraverso una via ferrata che giunge prima al Passo della Porta (2215 m) e poi al Monte Visolo; una volta raggiunto il versante sud nella Valle dell’Ombra, si scalano prima il Passo di Pozzera (2126m) e poi il Passo degli Agnelli (1940 m) prima di tornare nuovamente al rifugio Olmo.

marmotterifugioolmo
Le marmotte nei pressi del rifugio

MTB VERSO IL RIFUGIO OLMO (3:00 ore 1000 mt)

Dalla località Rusio (Castione della Presolana), ci si inoltra nella strada agro silvo pastorale che dal parcheggio di Rusio vi porterà fino alla Malga Campo (1530 mt); all’inizio seguirete i bolli del sentiero 317, che lo abbandonerete nei pressi del bivio per San Peder per rimanere sulla strada agro silvo pastorale di Sx che vi ricongiungerà con il sentiero nei pressi della Baita Pozzetto appena sotto la Malga Campo; raggiunta la malga si prende il sentiero 327 che vi porterà fino al Rifugio Rino Olmo. Possibilità di ritorno: dallo stesso itinerario di salita o dalle baite del Moschel (Valzurio) per poi arrivare a Villa d’Ogna.

CURIOSITA’

croceghiaioni
La croce del Signore dei Ghiaioni, sullo sfondo il Pizzo delle Corzene

Dal rifugio proseguendo in direzione Presolana a pochi metri dal Passo degli Agnelli si trova il Crocefisso del Signore dei Ghiaioni, realizzato e installato dal rifugista Simone a protezione di tutti i passanti che ammirano la Regina delle Orobie.

CONTATTI

034661380 – 3351657987 – 3495217868

http://www.rifugioolmo.it

Pagina Facebook Rifugio Rino Olmo

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.