L’Anticiclone continua a regnare incontrastato sula bergamasca, con tante giornate soleggiate in montagna ma con pochissima neve.

bel-tempo-montagna

Anche quest’anno Santa Lucia arriverà senza la neve: continua infatti a dominare l’anticiclone con sole e nessuna precipitazione in montagna. L’inversione termica rende difficile anche il lavoro dei cannoni sparaneve, con le temperature che di notte non scendono sotto zero sui crinali bergamaschi.

La nebbia non molla la bassa bergamasca nelle ore notturne, con un clima più autunnale che invernale. Brinate, galaverna e gelate sono presenti da giorni, con i prati paradossalmente più imbiancati che le nostre Valli.

Da mercoledì 14 dicembre aria fredda dall’est Europa tenterà di scardinare la cupola anticiclonica. La ventilazione orientale avrà il merito di azzerare le insidiose nebbie, ma soprattutto sarà l’aria che respiriamo a beneficiare di questo effimero cambiamento.

Non ci saranno precipitazioni, perché queste rimarranno confinate sulla Penisola Balcanica e la neve imbiancherà la Grecia e la Turchia. Le temperature subiranno un forte ridimensionamento, con le diurne che passeranno dagli attuali 7°C ai 3-4°C.

Freddo pungente al primo mattino, con minime negative di almeno 2-3°C (valori stimati per la località di Gandino).

La flessione del campo anticiclonico potrebbe invece favorire il passaggio di una debole perturbazione atlantico, con precipitazioni anche nevose a quote basse, attorno alla giornata di venerdì 16 dicembre.

Andrà proprio così? Potrebbe essere solo una “svista” dell’Alta pressione oceanica, che concederà solo 24 ore di Clima invernale e poi ci aggiorneremo!

Porro Fabio

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.