Freddo in accentuazione a inizio 2017 ma nessuna precipitazione sulle montagne della Val Seriana.

termometro-inverno-freddo

L’anno che si è appena concluso è stato molto avaro di precipitazioni nevose, con le nostre montagne che hanno un aspetto paradossalmente ancora autunnale. Accumuli precipitativi irrisori per le nostre Valli, con gli impianti sciistici costretti a ricorrere alla neve artificiale a costi elevatissimi.

Dopo un Natale mite e soleggiato, anche San Silvestro e Capodanno sono trascorsi senza nessuna precipitazione di rilievo.

L’Alta pressione che per settimane è stato il protagonista indiscusso, si indebolirà sul suo “fianco” occidentale. Un debole fronte perturbato transiterà con un po’ di nubi e qualche precipitazione. Precipitazioni che purtroppo ancora non saranno per le nostre Valli, ma che andranno ad interessare il Centro Italia.

Tempo che poi già a partire da martedì 3 gennaio andrà ristabilendosi, con l’Alta pressione nuovamente pronta a ricucire lo “strappo”.

Le temperature tenderanno nuovamente a scendere. Massime comprese tra 2-4°C e minime molto gelide attorno ai -6°C (valori stimati per la località di Gandino).

Cosa cambierà rispetto all’anno appena concluso?

Al momento solo le temperature sempre più al “ribasso”, mentre per quanto riguarda le precipitazioni siamo ancora sotto le medie stagionali. L’inverno potrebbe risvegliarsi con una “bordata” gelida a ridosso dell’Epifania.

La “Befana” secondo gli ultimi aggiornamenti, potrebbe portare ai bergamaschi giornate molto gelide, ma ancora senza neve.

Bel tempo che potrebbe perfino durare fino alla metà del mese. Ne riparleremo per avere conferme o smentite.

Porro Fabio

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.