Oca uccisa a bastonate all’oasi di Alzano. Ritrovata domenica mattina dal gestore.

“Uccisa a bastonate” è con questa scritta che Mino Patelli, gestore dell’oasi faunistica protetta della Guidana ad Alzano Lombardo, ha lasciato in bella vista un’oca ritrovata morta nel fiume Serio nella mattina di domenica 11 agosto.

Un modo per attirare l’attenzione e denunciare il fatto così che i responsabili possano capire la gravitò di quanto commesso.

Ad essere utilizzati gli stessi bastoni che Patelli aveva accatastato in seguito al forte maltempo dei giorni scorsi. In passato altre oche erano state uccise sbranate da cani, altre invece erano state portate vie ma questo è il primo caso di un’aggressione mortale.

A dirlo lo stesso Patelli attraverso il suo profilo Facebook: “Questo non è il modus operandi dei cani, le piume sparse e i bastoni spostati rispetto a dove li avevo messi io fanno pensare ad un’azione umana”.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.