info@valseriananews.it
Valseriana News > EVENTI > AL FESTIVAL DEGLI SPAVENTAPASSERI NELLA PROSA TRIONFANO GLI SCRITTORI LOCALI
EVENTI

AL FESTIVAL DEGLI SPAVENTAPASSERI NELLA PROSA TRIONFANO GLI SCRITTORI LOCALI

– ROVETTA – Grande successo per la prima edizione del Festival degli Spaventapasseri organizzato dalla biblioteca di Rovetta: sabato e domenica protagonisti gli stand con prodotti tipici e gli spaventapasseri […]

– ROVETTA – Grande successo per la prima edizione del Festival degli Spaventapasseri organizzato dalla biblioteca di Rovetta: sabato e domenica protagonisti gli stand con prodotti tipici e gli spaventapasseri esposti per le vie del paese.

Grande coinvolgimento con le scuole anche dei bambini e ragazzi che hanno riscoperto il fascino dello spaventapasseri come amico e alleato in una vita agricola passata.

La prima edizione del Festival ha dato il via anche al “Primo Concorso Internazionale di poesia e prosa” con tema proprio quello degli spaventapasseri come custodi della vita rurale di una volta. Tantissimi gli elaborati che hanno partecipato al concorso, valutati dalla giuria in forma anonima.

Per quanto riguarda la sezione poesia i vincitori sono tutti di fuori regione: al primo posto Censi Simone con “Il cattivo Spaventapasseri” da Macerata, ex equo al secondo posto per Colacrai Davide Rocco con “Sono nato a mezzanotte” da Terranuova Bracciolini e Lipparini Roberta “Cuore di paglia”, sul terzo gradino del podio Manduzio Eliseo con “Maggese” da Fossano.

Nella categoria prosa invece sul podio tutti scrittori locali: a partire dal vincitore Luigi Furia di Gorno con il suo racconto “Gigi e Gigio”, secondo posto per Giada Beccarelli di Rovetta con “Albert, custode silenzioso” e terzo posto per Aurora Giorgia Gorini sempre di Rovetta con “Il nonno e la bambina”. Menzione d’onore a Anna Carissoni di Parre con “Giuanì de l’elica”.

Premiati inoltre nella sezione estera la poesia “Lo Spaventapasseri” di Rita Cappellucci da Berna in Svizzera mentre nella sezione Giovani Germogli al primo posto si è classificato l’istituto Ammendola – De Amicis di San Giuseppe Vesuviano di Napoli con “Il mito del Lacrima Christy”. 

La premiazione si è svolta nella suggestiva piazza Ferrari sabato sera con la lettura delle opere vincitrici di fronte al falò come succedeva una volta nelle piazze e nei cortili delle case.

 

Nella foto a sinistra il sindaco di Rovetta Stefano Savoldelli, a destra il vincitore Luigi Furia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
- SOVERE - Uno scontro multiplo che ha coinvolto 4...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!