TEMPO PERMETTENDO

ALTRO CHE “GIORNI DELLA MERLA”: ALTA PRESSIONE E TEMPERATURE MITI

ALTRO CHE “GIORNI DELLA MERLA”: ALTA PRESSIONE E TEMPERATURE MITI

L’inverno non riesce a ritornare sui “binari” stagionali e non lo farà sicuramente a breve. L’anomalia termica già vissuta tra tra novembre e dicembre 2015 ritornerà nei prossimi giorni e si “allungherà” almeno fino alla prima decade di febbraio. Nessuna precipitazioni è prevista dai Centri di Calcolo almeno fino ai primi giorni di febbraio. 

FINE SETTIMANA PER LO PIÙ SOLEGGIATO, CON TEMPERATURE IN RIALZO

FINE SETTIMANA PER LO PIÙ SOLEGGIATO, CON TEMPERATURE IN RIALZO

Il “ruggito” invernale ha favorito con le precipitazioni nevose a quote pianeggianti, buona parte del versante Adriatico, la dorsale appenninica, e persino toccando le coste pugliesi, calabresi, siciliane e sarde. Da noi solo un vistoso calo termico (giustamente siamo in gennaio) con minime negative  mediamente di 7-8°C e un forte vento da Nord nel fine settimana.

FINE SETTIMANA FREDDO E VENTOSO, ARRIVA IL GELO

FINE SETTIMANA FREDDO E VENTOSO, ARRIVA IL GELO

La stagione invernale stando agli ultimi aggiornamenti dei maggiori modelli previsionali (l’americano GFS e il suo “antagonista” europeo ECMWF), affila le “unghie” con una sferzata gelida. Come vi avevo anticipato, l’Alta pressione in questi giorni si è spinta verso la zona polare, muovendo così masse d’aria gelide verso l’Est Europa.

INIZIO SETTIMANA CON PIOGGE, NEVE (FORSE) DA GIOVEDÌ 14 GENNAIO

INIZIO SETTIMANA CON PIOGGE, NEVE (FORSE) DA GIOVEDÌ 14 GENNAIO

Dopo i due deboli episodi nevosi dei giorni scorsi accompagnati anche da temperature un po’ rigide, sono ritornate le piovose perturbazioni atlantiche. L’alta pressione delle Azzorre rimane ancora “confinata” in Alto atlantico, favorendo così il transito di alcuni fronti perturbati di origine atlantica, dunque non freddi ma con apporti precipitativi anche moderati.

NEL FINE SETTIMANA TORNANO LE PERTURBAZIONI ATLANTICHE, NEVE A QUOTE COLLINARI

NEL FINE SETTIMANA TORNANO LE PERTURBAZIONI ATLANTICHE, NEVE A QUOTE COLLINARI

La stagione invernale si è finalmente risvegliata dal torpore,  e mediante due passaggi perturbati ha riportato un po’ di neve a tutte le quote. Dopo l’Epifania l’alta pressione oceanica non riprenderà le posizioni perse e i fronti atlantici continueranno ad interessare i nostri Territori, con precipitazioni più abbondanti soprattutto nella giornata di sabato 9 gennaio.

L’ANNO NUOVO PORTERÀ LA NEVE IN VAL SERIANA

L’ANNO NUOVO PORTERÀ LA NEVE IN VAL SERIANA

Ci voleva proprio l’avvio del nuovo anno per rivedere un po’ di precipitazioni, e anche la neve. Da alcuni giorni i maggiori centri previsionali, l’europeo ECMWF e l’americano GFS, con i loro rispettivi bollettini meteo avevano già paventato il ritorno a condizioni più invernali.