info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cultura > “La Musica delle Neve” regala musica e emozioni, il libro di Sapienza compie 10 anni
Cultura

“La Musica delle Neve” regala musica e emozioni, il libro di Sapienza compie 10 anni

Il libro di Davide Sapienza compie 10 anni: per l'occasione un regalo musicale e particolari eventi anche in Val Seriana

Un libro unico nel suo genere, che ha trattato in maniera intimistica una materia quasi inafferrabile – com’è la neve – regalando emozioni ai lettori che l’hanno fatto diventare un best seller della collana “Piccola filosofia di viaggio” della casa editrice Ediciclo: “La Musica della Neve” di Davide Sapienza, scrittore e giornalista, compie 10 anni. Per l’occasione il volume si presenta, non solo con una nuova copertina, ma regalando vera musica, come ci ha spiegato Sapienza nell’intervista che segue. Previsti anche degli eventi tra cui domenica a Milano, in occasione di Bookcity (dettagli a questo link), e un particolare evento ai piedi della Presolana, dove Sapienza vive, di cui su Valseriana News vi parleremo più avanti.

L’intervista a Davide Sapienza

“La Musica della Neve” è, non solo il primo volume della collana “Piccola filosofia di viaggio” della casa editrice Ediciclo, ma anche uno dei best seller. Per il 10° compleanno del libro viene proposta una particolare ristampa. Cosa significa per te – come autore – tornare a parlarne, anche al pubblico?

Ediciclo sta celebrando una storia editoriale di successo: quando lanciarono, esattamente dieci anni fa, questa collana, non era scontato che andasse così bene. Fui il primo autore italiano a cui chiesero di partecipare a questo format: un volumetto di piccole dimensioni, un vero oggetto di culto, con certe caratteristiche narrative. Furono loro a propormi il titolo, conoscendo l’amore sviscerato e il rapporto che ho con il mondo bianco della neve e dei ghiacci. Sapere che questo libro un po’ particolare e trasversale è stato anche tra i più amati mi fa sentire bene, mi fa sentire la condivisione di tante persone che sanno cosa è il viaggio profondo. 

Come mai è stata una sfida scrivere questo volume?

Si trattava di non utilizzare la struttura a capitoli e soprattutto, di usare il viaggio come filtro per raccontare il rapporto con la natura madre, utilizzare la neve (nel mio caso) come strumento di conoscenza. A questo aggiunsi la sfida di preparare, con il musicista Giuseppe Olivini, una performance musicale, quindi con un testo adattato ancora prima dell’uscita del libro, in parallelo. In quei mesi scrissi praticamente due versioni di “La musica della neve”, adesso si possono avere nello stesso volume. 

10 anni fa era un azzardo, quasi avanguardia, porre al centro delle narrazione una materia così impercettibile come la neve eppure il libro ebbe molto successo. Cos’ha colpito particolarmente? E cosa ha da raccontare oggi?

E’ sempre difficile capire cosa arriva a chi ti legge. Credo che i lettori dei miei primi tre libri avessero colto l’aspetto percettivo, sensoriale, immateriale, del raccontare viaggi di neve (ma anche esplorazioni storiche) in rapporto alla mia esperienza. Oggi credo sia la stessa cosa: resta un viaggio dentro la fibra di questa “materia bianca” al quale tutti sono invitati.

La parola, per te, è sempre andata di pari passo con la musica tant’è che questa ristampa presenta un regalo musicale. Di cosa si tratta?

Nel 2012 la performance con Giuseppe Olivini fu portata su diversi palchi italiani, a partire dalla “data zero”, a Fino Del Monte. Nel 2013 fu pubblicato un cd fuori commercio, ora introvabile. Per questo abbiamo deciso di inserire un codice QR grazie al quale si può scaricare quel cd, con la copertina, da accompagnare alla lettura del libro: per differenziare le due edizioni, abbiamo anche una nuova immagine di copertina, fotografia scattata mentre facevo scialpinismo in Valzurio. 

Con “La Musica della Neve” ci sarà l’appuntamento a Milano nel contesto di Book City e poi un particolare evento ai piedi della Presolana. Cosa possiamo anticipare?

A BookCity ci troveremo con altri autori per celebrare il decennale della collana e poi stiamo organizzando un evento speciale, con il ritorno della performance a una “cena bianca”, proprio sotto la Presolana: magari mentre nevica. I dettagli saranno rivelati dal mio sito tra un paio di settimane. 

Maggiro info sul sito della casa editrice https://www.ediciclo.it/libri/dettaglio/la-musica-della-neve/.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
In bergamasca cresce la curva epidemica ma il numero dei...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!