Ci avviciniamo a grandi passi alle Festività Natalizie, ma l’Inverno nella bergamasca non riesce a decollare.

strade-pulite-neve-2015

Tanta nebbia nei giorni scorsi, che a tratti si è spinta anche verso le nostre Valli. Brinate e galaverna hanno spadroneggiato sulla bassa bergamasca, mentre sui nostri rilievi le temperature minime non sono mai scese sotto la negatività.

Per non parlare delle temperature massime, che a causa delle nebbie insistenti, nella bassa bergamasca ma anche nei fondi valle, non sono andate oltre i 2-3°C.

La colpa è della presenza di un forte anticiclone europeo, che comprima l’aria e aumenta gli inquinanti al suolo. Nota “dolente” di questo inizio Inverno è la carenza di neve, e anche sotto le Feste di Natale non arriverà.

Ad inizio settimana le condizioni meteo  subiranno qualche variazione. La perturbazione “parcheggiata” sulla Penisola Iberica riuscirà a fare qualche passo verso la bergamasca.

Mentre il maltempo agirà sulle Isole Maggiori, il fronte perturbato  giungerà sulle nostre Valli nella giornata di martedì 20 dicembre.

Avremo precipitazioni non importanti, ma almeno avranno il merito di tener lontane le nebbie e migliorare l’aria che respiriamo. La neve cadrà attorno ai 1300-1400 metri, con deboli accumuli.

Meteo che andrà migliorando entro la giornata di giovedì 22 dicembre, con schiarite via via sempre più decise.

Le temperature risentiranno della copertura nuvolosa, con le minime che resteranno positive di qualche grado. Anche le massime recupereranno qualche grado, toccando anche valori tra 8-9°C (valori stimati per la località di Leffe).

La situazione potrebbe leggermente migliorare dopo il 27 dicembre, con l’arrivo di una perturbazione atlantica.

Porro Fabio

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.