la casa a Gandellino– GANDELLINO – Sembra riconducibile ad una caduta accidentale la ferita sulla testa di Antonio Trivella, 50enne di Gandellino conosciuto in paese con il nome di Tommaso, trovato gravemente ferito nella sua casa di via Pietra dal fratello lo scorso 3 febbraio e deceduto otto giorni dopo all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. L’uomo presentava una ferita in testa e una frattura alla base del cranio, per questo sono state svolte maggiori verifiche. Entrambi i traumi sono attribuibili ad una caduta accidentale sul termosifone: si cancella così ogni dubbio su un’eventuale atto violento compiuto sull’uomo. Quando il medico legale depositerà la sua relazione i familiari potranno fissare il funerale.

Mercoledì 19 febbraio

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.