info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > “IL PRIMO MONDIALE NON SI SCORDA MAI” IL RACCONTO DI MARTINA AL RIENTRO DALLA ROMANIA
Cronaca

“IL PRIMO MONDIALE NON SI SCORDA MAI” IL RACCONTO DI MARTINA AL RIENTRO DALLA ROMANIA

Poca neve e temperature anomale hanno accolto la nazionale italiana ai Mondiali Junior di Sci nordico andati in scena a Rasnov, in Romania, dal 22 al 28 febbraio. Nonostante le […]

mondiali-martinabellini

Poca neve e temperature anomale hanno accolto la nazionale italiana ai Mondiali Junior di Sci nordico andati in scena a Rasnov, in Romania, dal 22 al 28 febbraio. Nonostante le condizioni non ottimali, la sciatrice clusonese Martina Bellini ha raggiunto buoni risultati che la proiettano verso un futuro promettente.

Martina, classe 1998, nata tra le fila dello sci club 13 Clusone e ora tesserata per il CS Forestale dello Stato, ha gareggiato lunedì nella sprint arrivando nelle qualifiche 23°, per poi passare in batteria chiudendo 20°, migliore delle italiane e terza tra le sue coetanee. “Questa gara è stata una sorpresa – commenta Martina al suo rientro -, non pensavo assolutamente di riuscire a far così bene appartenendo alla categoria Aspiranti, riuscendo a concludere come migliore italiana. Direi che come inizio è stato quasi perfetto per quello che potevo dare”.

La seconda gara è stata una 5 km in tecnica classica, dove ha concluso con un 38 posto, seconda della sua età. “Risultato abbastanza soddisfacente – continua Martina – anche se speravo in qualcosa di più dato che era una delle gare in cui sono maggiormente portata. È stata una gara molto più dura del solito, con un caldo anomalo tanto che la neve era lentissima e tutti quanti gareggiavamo in mezze maniche, condizioni surreali per un mondiale. In ogni caso anche questa gara, a parte per un po di rammarico mio, è andata più che bene”.

Infine la staffetta 2.5 km x 4, dove le italiane hanno chiuso settime dopo Svezia, Norvegia, Russia, Germania, Svizzera e Francia. “Se devo soffermarmi solo sulla mia frazione, la prima, sono più che soddisfatta avendo cambiato a soli 9 secondi dalla testa. Tutto sommato un mondiale estremamente positivo per me – conclude la sciatrice -, stavo bene e sono riuscita a dare il massimo, sono davvero contenta. Anche perché come si dice: il primo mondiale, come il primo amore, non si scorda mai”.

Martina, affrontata questa importante esperienza, è già pronta a ripartire venerdì per una gara di Coppa Europa in Germania. Un astro nascente di cui sentiremo parlare.

 Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Buona giornata (nonostante il Meteo). E' stato un fine settimana di...