Nuova puntata della rubrica dedicata al fitness curata da Giusy Gaiti.

giusy-rimini

A giugno di quest’anno sono stata a Rimini Wellness, giunto alla sua undicesima edizione, appuntamento imperdibile per me da anni, il più atteso da addetti del settore e dagli amanti dello sport e del benessere. Tanti famosi fitness trainer hanno calcato i palchi, coinvolto il pubblico con nuove discipline e presentato le novità a livello internazionale del mondo sportivo.

Trovandomi attualmente a sguazzare tra le acque cristalline di Villasimius in Sardegna, eleggerei subito come fitness trend 2016 il nuoto libero, a velocità di bradipo e bracciata rilassata stile cagnolino. Aggiungerei con conseguente obbligatoria idratazione post workout a base di rinfrescante caipiroska alla fragola.

Però settembre è alle porte e così anche tutti i buoni propositi. Sulla base di ciò che ho scoperto in fiera e che ho letto in un sondaggio dell’American College of Sports Medicine, ho tracciato un quadro di ciò che andrà di moda.

Innanzitutto ci vestiremo di tecnologia. Via libera a smart watch, app, mini gps e qualsiasi altro tipo di gadget indossabile che ci faccia da guida e ci dia un feedback immediato e una forte motivazione durante la nostra attività fisica. E se fit è sinonimo di tech, allora bisogna attrezzarsi anche di abbigliamento contenitivo per questi nuovi giocattolini.

Inoltre l’anno nuovo vede il ritorno all’allenamento a corpo libero con squat, affondi e sospensioni chiamato “TRX”, che richiede solo peso corporeo, resistenza e cavi. Oltre alla convenienza economica, c’è una certa voglia di semplicità e minimalismo, vi sarà capitato certamente di imbattervi su Instagram o Facebook in svariati video con tutorial o dimostrazioni piene di inventiva, come quelli che posta la top model di Victoria’s Secret, Izabel Goulart.

Infine va di moda e si prende la sua rivincita l’allenamento breve rispetto alle ore estenuanti in palestra. Si definiscono HIIT “High Intensity Interval Training” e sono allenamenti brevi e intensivi, anche di pochi minuti, alternati a pausa. Rientrano in questa categoria la boxe, ad esempio, o strong by zumba™ o quelli di nuova generazione che sfruttano impulsi assistiti da elettrostimolazione, che concentrano 2 ore di palestra in 40 minuti.

Comunque senza aspettare settembre e il grande rientro nelle palestre, anche sulle spiagge spopolano grandi novità fitness. Questa mattina una simpatica nonna mi ha inclusa in una videoconferenza pregandomi di salutare la nipote in Irlanda mentre le mostrava ogni angolo della spiaggia. La chicca di oggi: trasportate e utilizzate all’aria aperta un tablet da 18.4 pollici come la signora, sarete alla moda, tecnologicamente connessi e con bicipiti tonici come marmo.

Giusy
Giusy

Per restare sempre informato sulle attività FITNESS sempre aggiornate e più trendy che propongo, seguimi su facebook alla pagina “Giusy Gaiti – Fit by G” oppure sul mio sito web.

A lunedì prossimo!

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.