info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Comuni terremotati abbandonati, il sindaco di Alzano “Manca organizzazione”
Cronaca

Comuni terremotati abbandonati, il sindaco di Alzano “Manca organizzazione”

Il giorno dopo lo sfogo del sindaco di Amatrice a Montecitorio, Camillo Bertocchi, sindaco di Alzano Lombardo e tecnico comunale, torna a ribadire quanto espresso nella nota redatta dopo la sua visita nelle zone terremotate. “Ho la sensazione che forse qualcuno ci sta abbandonando”: il giorno dopo il discorso in Aula a Montecitorio di Sergio […]

Il giorno dopo lo sfogo del sindaco di Amatrice a Montecitorio, Camillo Bertocchi, sindaco di Alzano Lombardo e tecnico comunale, torna a ribadire quanto espresso nella nota redatta dopo la sua visita nelle zone terremotate.

terremoto-amatrice-centro

“Ho la sensazione che forse qualcuno ci sta abbandonando”: il giorno dopo il discorso in Aula a Montecitorio di Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, Camillo Bertocchi, sindaco di Alzano Lombardo e tecnico comunale volontario in visita alle zone terremotate, riporta l’attenzione alle perplessità che aveva già sottolineato in un documento redatto dopo la settimana trascorsa presso il Centro Operativo Comunale di Accumuli. 

La giornata dei sindaci a Montecitorio

Lunedì 7 novembre i sindaci dei comuni terremotati sono stati sentiti a Montecitorio dove hanno espresso le proprie richieste e perplessità. Su tutti è emerso il discorso di Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, che nel terremoto ha perso anche la fascia tricolore ma che confida in una continua attenzione da parte del Governo denunciando però la lentezza burocratica e l’inefficienza degli interventi.

“Per questioni burocratiche e rimpalli su chi doveva fare cosa, noi siamo fermi. Con 3/4 di paese che non è collegato. Ho dovuto chiudere la scuola a tempo indeterminato, perché le strade non sono in sicurezza. L’altro giorno la Regione ha preso in carico il problema, speriamo che in tempi brevi si riesca a fare quello che fino ad oggi non è accaduto. La burocrazia – ha proseguito – è giusta se è tesa ad eliminare eventuali infiltrazioni malavitose, ma in una fase emergenziale bisognerebbe darei dei poteri speciali a qualche persona specchiata”.

Dal canto suo ministro dell’Interno Angelino Alfano ha assicurato che le luci dei riflettori del governo sui luoghi del sisma non si sono mai spente e non si spegneranno mai e che  il problema di viabilità ad Amatrice verrà risolto il prima possibile.

L’analisi di Bertocchi

“Confermo senza dubbi la denuncia del sindaco di Amatrice – commenta Bertocchi – . All’indomani della mia esperienza al comune terremotato di Accumuli come tecnico inviai al Governo ed al Commissario Errani una nota volta a migliorare alcuni aspetti nodali dell’attività di indagine post terremoto. Nulla però pare cambiato e l’improvvisazione regna sovrana, lasciando i terremotati nella totale assenza di informazione. Dico questo non per polemica ma per sincero rammarico. La situazione è senza dubbio drammatica ed è encomiabile il lavoro dei tanti volontari. Ma in questo caso non mancano risorse economiche ed umane, manca organizzazione, ma nessuno pare avere contezza di questo e della immediata necessità di intervenire”.

camillo-bertocchi-nota-terremoto

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Prima inaspettata spruzzata di neve nei paesi dell'alta e media...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!