Il 26 luglio 2012 in piena crisi dell’eurozona con spread alle stelle e borse  sull’orlo del collasso il Presidente della BCE Mario Draghi pronunciò un discorso che rimarrà negli annali della storia europea con il quale  si impegnava a fare “tutto il necessario” per salvare la moneta unica.

A distanza di 5 anni da questo fatidico momento quali sono state le conseguenze per un piccolo risparmiatore? Come si sono mossi i BTP, tradizionali beni rifugio in cui investono quasi tutti gli italiani?

Rubrica di Robi Rottigni, consulente finanziario.

Per saperne di più scrivi a robi.rottigni@tin.it.

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.