info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Rosy e Carlo sono tornati per l’infelicità della montagna (e degli escursionisti)
Cronaca

Rosy e Carlo sono tornati per l’infelicità della montagna (e degli escursionisti)

Dopo le segnalazioni dell’estate 2017, i protagonisti della love story in quota Rosy e Carlo sono tornati a “segnare” il loro passaggio sulle montagne della bergamasca tornando a suscitare il malcontento degli escursionisti. L’amore continua. O almeno così sembra e loro lo raccontano ancora “segnando” il passaggio sulle montagne della bergamasca. L’ultima pietra marcata da […]

Dopo le segnalazioni dell’estate 2017, i protagonisti della love story in quota Rosy e Carlo sono tornati a “segnare” il loro passaggio sulle montagne della bergamasca tornando a suscitare il malcontento degli escursionisti.

L’amore continua. O almeno così sembra e loro lo raccontano ancora “segnando” il passaggio sulle montagne della bergamasca. L’ultima pietra marcata da Rosy e Carlo è stata fotografata sul monte Menna, in Val Parina (una laterale della Valle Brembana), al confine con la Val del Riso e la Val Seriana.

La data è quella recente del 5 ottobre. Una scritta nuova che, dopo le molteplici segnalazioni dell’estate 2017 (leggi l’articolo qui), quando a sbizzarrirsi ad alte quote furono non solo Rosy e Carlo ma anche Cristina e Antonio, fa riaccendere i riflettori sull’inciviltà di questi atti.

In tanti sulle pagine social dedicate alle Orobie e alla montagna della nostra provincia (come la seguitissima pagina Facebook “Orobie Trekking”)  si chiedono se queste persone esistano davvero o se sia qualcuno che si diverte con poco nascondendosi dietro a due nomi di fantasia.

In altrettanti denunciano questi gesti che, anche se in un primo momento fanno sorridere e suscitano magari un po’ di invidia per questo grande amore, sono sempre atti vandalici ai danni di un bene che è di tutti: la nostra cara montagna.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Giorni cruciali per "I Giorni del Melgotto" dedicati alla filiera...