Il musicista Oscar Cossali di Vertova si è spento a soli 44 anni per una malattia. Molto conosciuto nel mondo musicale, faceva parte della Banda di Colzate da più di 20 anni.

foto Davide di Lorenzo

Un altro lutto prematuro ha colpito la Banda di Colzate e la comunità di Vertova: dopo la morte nel febbraio 2017 dello storico maestro Tony Coter (leggi qui), questa mattina se n’è andato anche Oscar Cossali, musicista di Vertova di 44 anni che faceva parte della Banda da 24 anni.

Oscar, come Tony, si è spento in seguito ad un cancro ai polmoni che combatteva da 2 anni: nonostante la malattia non aveva mai abbandonato la sua più grande passione continuando a suonare, per quanto gli fosse possibile, nella Banda e in altre formazioni.

Diplomato in clarinetto, aveva coltivato lo studio delle tastiere con il maestro Walter Savelli, tastierista di Claudio Baglioni. Era tastierista, compositore e arrangiatore. Insieme ad alcuni amici aveva costituito i “Temporeale” intraprendendo l’avventura della tribute band di Francesco Renga.

Così l’hanno ricordato oggi proprio i “Temporeale” dal loro profilo Facebook: “Dopo una lunga battaglia contro la malattia, il nostro caro Oscar ci ha lasciato, ma la sua musica rimarrà sempre con noi. Un uomo di poche parole, ma infiniti valori! cCon la sua umiltà e generosità è stato un esempio per tutti noi, ciao fratello buon viaggio”.

I Temporeale – foto Davide di Lorenzo

“Oscar aveva una grandissima capacità musicale  – racconta Nino Bosio, in rappresentanza della Banda di Colzate – ed era sempre disponibile soprattutto nell’insegnamento ai più giovani. Era una ragazzo di un’umiltà e disponibilità uniche, siamo molto scossi per la sua scomparsa che giunge a meno di un anno dall’altra grave perdita che il nostro gruppo ha avuto”.

foto Davide di Lorenzo

Oscar lascia nel dolore i genitori, un fratello e una sorella. Venerdì l’ultimo saluto sarà in musica: come espressamente richiesto da lui, la Santa Messa sarà anticipata da un ricordo musicale.

A Vertova, presso la sala polivalente della Fondazione Cardinal Gusmini, dalle 14 si esibiranno i gruppi e le formazioni di cui ha fatto parte: dalla Banda di Colzate, ai “Temporeale”, fino alla Fanfara Orobica. Per un addio senza tristezza ma nel segno dell’unico linguaggio universale che l’uomo conosce e a cui Oscar ha dedicato tutta la sua vita: la musica.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.