Bonaldi, cessione di tutte le quote a Eurocar Italia, posseduta da Porsche Holding. I sindacati: “Chiesto incontro, sia mantenuta e sviluppata l’occupazione”.Nelle concessionarie di Bergamo, Alzano, Treviglio e Orio al lavoro circa 300 persone.

Foto Concessionario Bonaldi

I sindacati di categoria FILCAMS-CGIL e FISASCAT-CISL di Bergamo intervengono, oggi, commentando la notizia della cessione di tutte le quote di partecipazione nelle società Bonaldi Motori spa e Bonaldi Tech spa da parte della Holding della famiglia Bonaldi alla società Eurocar Italia srl, società posseduta da Porsche Holding GMBH.

Al lavoro per le varie concessionarie Bonaldi di Bergamo, Alzano, Treviglio e Orio ci sono oggi circa 300 dipendenti. Gli effetti dell’operazione dovrebbero prodursi, secondo quanto annunciato, a partire da luglio.

“Il fatto che la più grande concessionaria automobilistica di Bergamo passi in mani austriache può non essere un problema insormontabile a patto che venga mantenuta e sviluppata una buona occupazione” commentano Mario Colleoni della FILCAMS-CGIL e Diego Lorenzi di FISASCAT-CISL di Bergamo. “Certo avremmo preferito che l’azienda rimanesse in mani italiane, ma in un mercato globale come quello attuale sempre più aziende del nostro bel paese sono oggetto di attenzione da parte di gruppi esteri. Negli ultimi anni l’Italia sembra essere infatti il miglior posto dove ‘comprare’ realtà produttive e questo rappresenta un problema per l’economia italiana in generale”.

“Abbiamo chiesto un incontro per comprendere quali piani e politiche commerciali intenda attuare la nuova proprietà” proseguono i due sindacalisti. “Al momento sarebbe prematuro fare ulteriori osservazioni. Attendiamo con ansia l’incontro dal quale lavoratori e lavoratrici – e noi con loro – si aspettano di venire rassicurati in merito ai posti di lavoro”.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.