Siamo negli anni ’70 e William Miller (un giovanissimo Patrick Fugit) è appena venuto in possesso della collezione di vinili della sua “ribelle” sorella, appena andata via di casa per fare la hostess. E’ un punto di svolta nella vita di William, che da quel momento in poi avrà in mente un’unica cosa: la musica. Il suo sogno è quello di fare il critico musicale, e la cosa sembra riuscirgli piuttosto bene: prima scrive per una piccola rivista e poi viene assoldato dalla celebre testata Rolling Stone, che lo manda a seguire in tour una rock band in grande ascesa, gli Stillwater. Un quindicenne, in viaggio per gli Stati Uniti, con una rock band, negli anni ’70: un mix di elementi che crea una storia molto coinvolgente, apprezzata anche per l’accuratezza nei dettagli storici e, chiaramente, per la colonna sonora. “Quasi famosi” è una panoramica sulla musica rock negli anni d’oro, dalle groupies alla droga, dalle grandi band di quell’epoca alle emergenti personalità che diventeranno gli idoli di migliaia di persone.

TITOLO: Quasi famosi (Almost famous)

GENERE: Commedia

REGIA: Cameron Crowe

CAST PRINCIPALE: Patrick Fugit, Billy Crudup, Frances McDormand, Kate Hudson, Philip Seymour Hoffman

ANNO: 2000

DURATA: 122 min

VALUTAZIONE: 8-/10

CURIOSITA’: Le vicende narrate nel film hanno molti tratti autobiografici del regista Cameron Crowe

QUOTE: “Te l’ho detto, tu sei arrivato in un momento molto pericoloso per il rock. La guerra è finita hanno vinto loro, distruggeranno il rock e soffocheranno tutto quello che amiamo di più”.

Rubrica a cura di Thomas Poletti – silenzioinsala.tumblr.com

Linkedin / YouTube / Facebook

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.