A Piario è l’ultimo giorno del Punto nascita tra le lacrime delle ostetriche e il disappunto della gente. Ma le mamme non mollano e hanno in serbo un’ultima chance.

Mamme fuori dall’ospedale

Tra le lacrime delle ostetriche e il disappunto della gente oggi, venerdì 12 ottobre, è l’ultimo giorno in cui il Punto nascita dell’ospedale di Piario è attivo. Il servizio infatti chiuderà questa notte a mezzanotte. Da domani dunque le mamme dell’alta Val Seriana dovranno partorire negli altri presidi come quello di Alzano Lombardo e di Seriate che destano a diversi km di distanza.

Da sinistra: la caposala Santina Serioli, l’ostetrico Mauro Marcello e una famiglia

Dopo il respingimento da parte del Tar di Brescia della richiesta presentata dai sindaci dell’alta Valle che chiedevano l’annullamento dell’esecuzione della delibera regionale (con cui lo scorso 28 giugno era stata decisa la chiusura), le mamme riunite del Comitato “Piario non si tocca” hanno in serbo però un’ultima chance: il ricorso al Consiglio di Stato.

Ascolta l’intervista a Francesca Giacometti, presidente del Comitato “Piario non si tocca”.

Intanto nel reparto sono 7 i bambini nati nelle ultime ore che resteranno ricoverati anche nei prossimi giorni prima di tornare a casa, quando le porte del Punto nascita chiuderanno definitivamente.

Sabato 13 ottobre il Comitato organizza un nuovo sit-in fuori dall’ospedale: alle 15 sono tutti invitati per dimostrare che le azioni intraprese dai cittadini non sono ancora finite.

Clicca sulle foto per ingrandirle.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.