Potenziamento ospedale di Piario: Regione Lombardia investe 575mila euro entro fine anno. Gli altri 2 milioni e mezzo nel medio periodo.

Oggi la Giunta di Regione Lombardia ha approvato il programma finalizzato al potenziamento dell’ospedale Antonio Locatelli di Piario che prevede un investimento immediato di circa 600mila euro a cui farà seguito un progetto più strutturato di 2 milioni e mezzo.

“Oggi la Giunta regionale ha stanziato 575.000 per il progetto di riorganizzazione dell’attività del presidio ospedaliero – spiega il consigliere regionale di Alzano Lombardo Roberto Anelli, capogruppo del Carroccio al Pirellone – che prevede, entro la fine dell’anno, l’implementazione della chirurgica urologica, ginecologica, endocrinologica e di litotrissia percutanea; l’attivazione dell’attività riabilitativa post intervento ortopedico traumatologico; l’implementazione ambulatoriale oculistica; la presa in carico dei pazienti adulti oncoematologici; il potenziamento del Pronto Soccorso e della neuropsichiatria infantile e dell’adolescenza e percorsi dedicati alla disabilità adulta e alla fragilità”.

Anelli ha fatto riferimento alla recente e scottante chiusura del Punto nascita: “Seppur dispiaciuto della chiusura del punto nascita di Piario, va rimarcato che la Giunta Fontana ha dimostrato grande sensibilità intervenendo fin dal giorno successivo il provvedimento del TAR, provvedendo ad implementare i servizi del presidio ospedaliero, con attività concrete”.

“Per quanto riguarda il medio periodo la Giunta Regionale – conclude Anelli – stanzierà ulteriori 2 milioni e 400 mila euro per l’istituzione di centro disturbi alimentari e l’ammodernamento tecnologico della struttura. Questo significa che il presidio di Piario non chiuderà anzi si va nella direzione di un suo potenziamento”.

I dettagli degli investimenti

Iniziative da attivare nel breve periodo:

– implementazione attività chirurgica urologica, ginecologica, endocrinologica e litotrissia percutanea. Risorse richieste interventi strutturali adeguamento strutturale/impiantistico 2° piano 30.000 euro. Personale Medico – Infermiere 197.000 euro/anno Oss 62.000 euro/anno. Tempi previsti: attivazione progressiva a partire dal 4° trimestre 2018.

– attivazione attività riabilitativa post intervento ortopedico-traumatologico e trattamenti con onde d’urto. Tempi previsti: attivazione progressiva a partire dal 4° trimestre 2018. Risorse richieste interventi strutturali – personale Fisiatra 85.000 euro/anno. Fisioterapista 38.000 euro/anno. Tempi previsti: attivazione progressiva a partire dal 4° trimestre 2018.

– implementazione attività ambulatoriale di Oculistica. Tempi previsti: attivazione progressiva a partire dal 4° trimestre 2018. Risorse richieste interventi strutturali – personale incremento ore Medico Sumaista (6 h/sett.) nell’ambito del monte ore previsto

– potenziamento Pronto Soccorso (PS). Risorse richieste interventi strutturali – personale Medico 85.000 euro/anno. Tempi previsti: attivazione al termine della relativa procedura concorsuale da espletarsi nel 4° trimestre 2018.

– implementazione attività di presa in carico dei pazienti adulti onco-ematologici. Tempi previsti: in corso di definizione una collaborazione su base provinciale per implementare l’offerta di assistenza onco-ematologia.

– potenziamento Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza. Risorse richieste Interventi strutturali – personale Logopedista, Psicomotricista 78.000 euro/anno. Tempi previsti: attivazione al termine delle relative procedure per il reclutamento del personale, da espletarsi entro la fine del 2018.

– organizzazione di percorsi dedicati per la disabilità adulta e la fragilità. Tempi previsti: attivazione entro il 4° trimestre 2018.

– ammodernamento tecnologico. Risorse richieste tecnologie upgrading del sistema operativo.

Totale delle risorse richieste: 30.000 euro per interventi strutturali. 545.000 euro per risorse umane. Tempi previsti: attivazione a seguito dell’acquisizione dell’upgrading di sistema operativo da completarsi entro la fine del 2018.

Iniziative da attivare nel medio periodo:

– istituzione di un Centro per i disturbi del comportamento alimentare (DCA). Risorse richieste interventi strutturali: irstrutturazione ex lavanderia (700 mq) 1.300.000 euro; personale Medico 128.000 euro/anno; Psicologo 105.000 euro/anno; Infermiere 222.000 euro/anno; Educativo/Riabilitativo/Dietista 115.000 euro/anno; Oss 122.000 euro/anno. Tempi previsti: indizione della gara per i lavori di ristrutturazione entro il 1° semestre 2019 e acquisizione del personale in parallelo con l’ultimazione dei lavori, da prevedersi per l’inizio del 2020.

– ammodernamento tecnologico. Risorse richieste apparecchiature risonanza magnetica aperta per applicazioni ortopediche 420.000 euro.

Totale delle risorse richieste: 1.720.000 euro per interventi strutturali; 692.000 euro per risorse umane.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.