Insediato il nuovo Consiglio provinciale: deleghe anche ai sindaci della Valle Seriana, Claudio Cancelli di Nembro e Stefano Savoldelli di Rovetta.

Il Consiglio provinciale

Insediatosi in Via Tasso in prima seduta il nuovo Consiglio provinciale. I lavori sono stati aperti dal Presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli che ha prestato giuramento di fronte all’aula consiliare e ha comunicato le deleghe attribuite ai Consiglieri provinciali.

La Vice-Presidenza va a Pasquale Gandolfi; Rapporti istituzionali, bilancio e protezione civile a Pasquale Gandolfi; Sviluppo, grandi opere e infrastrutture, a Mauro Bonomelli; Politiche per la pianura, rapporti con l’università e turismo, a Claudio Bolandrini; Giovani e sport, ambiente, parchi e riserve, a Marco Redolfi; Cultura, politiche sociali, pari opportunità e associazionismo, a Romina Russo; Attività produttive, politiche attive del lavoro e marketing territoriale, a Ezio Deligios; Edilizia e programmazione scolastica, trasporto pubblico locale, a Claudio Cancelli; Montagna e attuazione programma, a Stefano Savoldelli.

Quest’ultimi in particolare sono  sindaci della Valle Seriana, nello specifico Cancelli di Nembro e Savoldelli di Rovetta.

Le linee programmatiche

Dopo aver ringraziato l’intero Consiglio per la fiducia datagli, il Presidente Gafforelli ha illustrato le linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato: “Ho sempre affermato e ribadisco anche in questa sede che intendo esercitare la mia funzione di Presidente ascoltando e dialogando con tutti i consiglieri provinciali eletti. Voi siete rappresentanti del territorio e per questo presterò sempre attenzione alle vostre sollecitazioni, cercando di esercitare la mia funzione istituzionale con equilibrio e garantendo a tutti la partecipazione con le forme che risulteranno più adatte al ruolo di consiglieri di maggioranza o di minoranza che ricoprite – ha affermato il Presidente -. Sono e intendo essere il Presidente di tutti, senza per questo rinnegare, né chiedere a voi di farlo, il ruolo che ciascuna forza politica rappresentata in consiglio ha deciso di svolgere, coerentemente con le posizioni espresse durante la competizione elettorale e quelle che intenderà intraprendere per mezzo dei suoi consiglieri nell’esercizio della funzione istituzionale che ricoprono”.

Le linee programmatiche sono state approvate con i voti del Presidente Gafforelli, dei 7 consiglieri della lista “Democratici e Civici per la Bergamasca” e del consigliere della “Lista civica per Gafforelli presidente”. Astenuti i 5 consiglieri di “Lega – Salvini premier” e i 3 di “Civici Popolari indipendenti per Bergamo”.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.