info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Albino tra i migliori comuni nel riciclo in Lombardia
ALBINO, Cronaca

Albino tra i migliori comuni nel riciclo in Lombardia

99 “Comuni Rifiuti Free” in Lombardia: tra i migliori spicca il comune di Albino. Bene nelle province di Mantova, Bergamo, Brescia, Cremona, Varese e Città Metropolitana. Aumenta il numero di Comuni Ricicloni in Lombardia. Sono 299, quarantuno in più dell’anno scorso, gli enti locali che quest’anno possono fregiarsi del titolo Comuni Rifiuti Free perché capaci di superare il […]

99 “Comuni Rifiuti Free” in Lombardia: tra i migliori spicca il comune di Albino. Bene nelle province di Mantova, Bergamo, Brescia, Cremona, Varese e Città Metropolitana.

Aumenta il numero di Comuni Ricicloni in Lombardia. Sono 299, quarantuno in più dell’anno scorso, gli enti locali che quest’anno possono fregiarsi del titolo Comuni Rifiuti Free perché capaci di superare il 65% di raccolta differenziata e di ridurre sotto i 75kg per abitante il residuo secco indifferenziato, ovvero tutto ciò che non può essere allo stato attuale riciclato.

E’ quanto emerge dal dossier “Comuni Ricicloni 2018” di Legambiente Lombardia, giunto alla XXV edizione e realizzato in collaborazione con l’Osservatorio Rifiuti Sovraregionale di Arpa Lombardia.

La presentazione dei dati e la premiazione delle migliori pratiche sono avvenute la scorsa settimana a Palazzo Reale a Milano nell’ambito della seconda edizione dell’Ecoforum Rifiuti dedicata in particolare all’economia circolare.

La percentuale regionale di raccolta differenziata è pari al 69,7% ma le differenze all’interno del territorio sono rilevanti. Ne è una dimostrazione la concentrazione di Comuni Rifiuti Free in metà delle province lombarde: sono infatti 59 nel mantovano, 49 sia in provincia di Bergamo che di Brescia, 47 a Cremona, 36 nella Città Metropolitana Milanese, 35 nel varesotto, 16 in Monza Brianza. In fondo alla classifica le province di Como e Lodi con 3 Comuni Rifiuti Free a testa e Lecco, Pavia e Sondrio con 1 solo. I Comuni Rifiuti Free sono anche il termometro della quantità di raccolta differenziata effettuata nelle province lombarde: si passa così dall’86,6% di Mantova al 55,2% della provincia di Sondrio e al 50,2% di quella di Pavia.

Tra i migliori Comuni Rifiuti Free sotto i 10mila abitanti si trovano Bianzano (Bg), Acquafredda (Bs), Martignana di Po (Cr), Rodero (Co), Sustinente (Mn), Cisliano (Mi), Lesmo (Mb), Bregano (Va), Casalmaiocco (Lo), Scaldasole (Pv), Piuro (So) e Montevecchia (Lc).

Sopra i 10mila abitanti spiccano Albino (Bg), Bagnolo Mella (Bs), Porto Mantovano (Mn), Carugate (Mi), Usmate Velate (Mb) e Caronno Pertusella (Va).

Venti sono i Comuni, soprattutto nelle province di Bergamo e Brescia, che sono diventati Finalmente Ricicloni grazie all’aumento di oltre il 15% la percentuale di differenziata rispetto all’anno scorso, superando così il 65%.

Passi avanti anche dai capoluoghi di provincia, nonostante la maggior complessità della gestione. Quasi tutti raggiungono il 65% di raccolta differenziata e la tendenza è di miglioramento anche per chi resta al di sotto, come per Pavia che arriva al 64,4%. Da rilevare la costante crescita di Milano che raggiunge il 57% rispetto al 52,4% dell’anno scorso, una performance degna delle migliori metropoli europee.

“In questi venticinque anni fotografati dal nostro dossier Comuni Ricicloni la Lombardia è passata dall’emergenza rifiuti alle eccellenze di raccolta di alcune province – dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia -. Bisogna ringraziare non solo le amministrazioni comunali che hanno creduto e credono nella sostenibilità ambientale ma anche i cittadini che hanno capito e permesso questo risultato. Ora deve iniziare una nuova fase: accanto alla riduzione della produzione dei rifiuti serve mettere in campo le migliori innovazioni industriali per trasformare davvero i rifiuti in risorsa. E’ urgente imprimere una svolta al sistema di recupero e riciclaggio dei materiali, per non vedere annullati anni di modelli virtuosi di raccolte differenziate, ed entrare a pieno titolo nell’era dell’Economia Circolare”.

Il dossier è scaricabile al link www.legambiente.it/sites/default/files/docs/comuniriciclonilombardia-2018.pdf.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Inizio settimana con temperature massime primaverili. In arrivo correnti miti oceaniche....

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!