Rinvenuta carcassa di uno stambecco nella zona del Brunone a Valbondione, si presume sia stato il lupo. Attenzione: immagini forti.

E’ di qualche ora fa la pubblicazione su Facebook di una fotografia (attenzione, qui di seguito l’immagine forte) che ritrae una carcassa di stambecco adulto rinvenuta in questi giorni nei pressi della valle del Brunone in territorio di Valbondione.

A ridurre a brandelli l’animale, con ogni probabilità, un lupo o un branco di lupi, come ipotizzato da diversi cacciatori. Il fatto testimonierebbe così il ritorno del lupo sulle Orobie, come già verificato in altre zone dell’arco delle Prealpi soprattutto in Valle Brembana.

“Sono un alpinista – spiega Gabriele Merelli che ha scatto la foto il pomeriggio del 2 dicembre – e quel giorno scendevo dal Brunone dopo essere salito al Redorta da est. Non me ne intendo di dinamiche pretorie ma qualcuno mi ha detto che potrebbero essere stati i lupi che, muovendosi molto rapidamente attraverso le vallate (ora molto innevate e ghiacciate in quota), hanno spolpato lo stambecco. Altri mi hanno detto che, date le corna, era un vecchio maschio morto di cause naturali e ripulito dai vari spazzini quali volpi e corvi. Un amico mi ha dato inoltre un’altra motivazione, per me assai convincente: vista la postura della carcassa è poco probabile che si tratti di lupi perché loro strappano la carne e strattonano violentemente la preda e il fatto che sia restata come appoggiata a terra pare sia un indizio sull’artefice del fatto”.

Foto Gabriele Merelli

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

2 Responses to "Trovata carcassa di stambecco nella zona del Brunone, l’ipotesi del ritorno del lupo sulle Orobie"

  1. Bobby  12 Dicembre 2018

    si presume sia stato il lupo, poi leggi l’articolo e via via viene smentito, imbarazzante

    Rispondi
  2. Giu  12 Dicembre 2018

    Sono andata x brunone 10 gg fa ho visto lo stambecco morto ma era integro. Se erano stati dei lupi l’avrebbero già mangiato subito. L’animale sarà morto per chissà quale motivo poi la natura animale giustamente non lascia traccia

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.