Fratelli d’Italia e Lega presentano in Provincia un’interrogazione riguardante lo stato dei fatti delle strade di Vilminore di Scalve dopo l’emergenza maltempo.

E’ stata presentata e protocollata venerdì 14 dicembre in Provincia di Bergamo l’interrogazione che riguarda i lavori sulle strade SP58, SP61 e la SP294 in comune di Vilminore di Scalve in seguito alla grave emergenza maltempo che ha colpito il comune scalvino a fine ottobre.

A promuoverla il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Demis Todeschini e il sindaco di Vilminore Pietro Orrù, dopo la sollecitazione del coordinamento Valle Seriana di Fratelli d’Italia. L’interrogazione è stata condivisa anche dal gruppo Lega presente in consiglio provinciale.

Nel testo indirizzato al presidente della provincia di Bergamo Gianfraco Gafforelli si legge:

Come noto gli eventi meteorologici che hanno colpito la valle di Scalve domenica 29 ottobre 2018 hanno provocato gravi smottamenti lungo le strade provinciali menzionate in oggetto in comune di Vilminore di Scalve. In particolare l’interruzione della SP58 sta creando gravissimi disagi alla cittadinanza che per raggiungere il posto di lavoro o la scuola devono allungare di molto i tempi di percorrenza attraverso strade alternative.

Sulle altre due strade provinciali si avverte equivalentemente un forte disagio in quanto sulla SP294 non sono ancora terminati i lavori e la strada è a senso unico alternato, mentre sulla SP61 non ci risultano ancora pianificati interventi da parte dei proprietari dei terreni sovrastanti la strada su cui, nonostante sia stata aperta in entrambi i sensi di marcia, siamo preoccupati che incomba una situazione di instabilità.

Lo stato dei fatti, come ha avuto modo lei stesso di sottolineare in più occasioni, richiedono estrema tempestività soprattutto in considerazione che si tratta di un territorio montano già pesantemente svantaggiato dal punto di vista viabilistico. Tempestività che positivamente abbiamo riscontrato nella ricerca dei fondi per l’emergenza.

Per questo motivo vorremmo avere evidenza delle tempistiche di intervento per i lavori di ripristino per la SP58 nella speranza, a distanza di un mese e mezzo dagli eventi, che l’avvio dell’intervento (fino ad oggi sono stati effettuati solo lavori di sgombero materiale) sia in tempi stretti.

Per quanto riguarda la SP61, benché ci è noto che l’intervento sia a carico dei proprietari dei terreni e del fabbricato sovrastante la strada, vorremmo conoscere a) lo stato di stabilità dei sopraccitati terreni e fabbricati e b) se la provincia ha avviato interlocuzioni o ha intavolato qualsiasi tipo di discussione per facilitare o essere parte di un ipotetico accordo (come già avvenuto in casi simili in passato) che possa rendere concreto l’avvio dell’intervento in tempi brevi (la preoccupazione, nell’interesse dei cittadini di Vilminore di Scalve, è che si vada a creare una situazione di stallo e l’augurio è che l’intervento della Provincia, benché non direttamente responsabile, possa essere da facilitazione ed acceleratore).

“Mi permetto di segnalare – spiega Michele Schiavi, coordinatore del partito di Giorgia Meloni in Val Seriana – che Fratelli d’Italia dimostra ancora grande coerenza e attenzione al territorio. Dopo aver effettuato un sopralluogo a Vilminore e in tutta la Valle di Scalve, in seguito alla tragedia e dopo aver presentato una mozione (approvata) in consiglio regionale a prima firma Barbara Mazzali, presentiamo ora questa interrogazione urgente in consiglio provinciale. Il tutto perché la montagna e il territorio hanno bisogno di grande attenzione”.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.