Neve in arrivo nelle prossime ore anche in Val Seriana. Dalla Regione codice giallo per ordinaria criticità.

Regione Lombardia ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio neve a partire da mezzogiorno di oggi, mercoledì 19 dicembre, e per le successive 24 ore. Coinvolta anche la Val Seriana.

Le previsioni nel dettaglio

Secondo le previsioni regionali infatti è in atto l’avvicinamento di un sistema frontale di origine atlantica con generale peggioramento sulla Lombardia, più marcato nella seconda parte della giornata di oggi, specie tra la sera e la notte. In dettaglio, nel mattino di mercoledì previste prime deboli precipitazioni in arrivo su Bassa pianura occidentale e Appennino Pavese, nevose oltre i 400-600 e con locali sconfinamenti fino a 200 metri circa. Nel pomeriggio precipitazioni sempre deboli ma in estensione a tutta la regione (eccetto la bassa pianura mantovana, interessata dai fenomeni tra la sera e la notte), con quota neve intorno ai 400-600 metri.

In pianura le precipitazioni saranno prevalentemente sotto forma di pioggia, pioggia mista a neve possibile solo sui settori occidentali (alta pianura varesina, area milanese occidentale e pianura pavese); tra il tardo pomeriggio e la sera l’abbassamento delle zero termico previsto favorirà un’ulteriore diminuzione della quota neve, con graduale passaggio a neve sulla pianura occidentale, più probabile tra la serata e la notte (tutte la regione, escluse le zone sud-orientali, dove è attesa pioggia mista a neve).

Le temperature in pianura si manterranno positive (tra 0 e 1 °C) sulla pianura occidentale, con accumuli di neve al suolo per lo più scarsi. Entro la mezzanotte di mercoledì previsti accumuli fino a 5 cm su Alta pianura varesina, Brianza e Area Milanese; tra 5 e 10 cm su Pianura pavese; tra 0 e 3 cm su Alta pianura bergamasca, Pianura centrale e Bassa pianura lodigiana-cremonese; al di sopra dei 600 metri accumuli previsti tra 5 e un massimo di 15 cm; solo su Valtellina e Valcamonica valori inferiori e generalmente tra 1 e 10 cm.

Codice giallo per ordinaria criticità

Regione Lombardia chiede così ai sistemi locali di protezione civile di attivare una fase operativa di attenzione, cioè di attivare il sistema locale in costante azione di sorveglianza e monitoraggio del territorio e predisporlo alla pronta attivazione di eventuali azioni di contrasto. Le possibili situazioni di criticità potrebbero essere legate soprattutto a difficoltà, rallentamenti e blocchi del traffico stradale e ferroviario, che potrebbero subire interruzioni e/o rallentamenti e disagi. Si chiede inoltre di predisporre un’attenta sorveglianza del traffico da parte della Polizia Stradale e di tutte le altre Forze operanti sul territorio. Analoga sensibilizzazione nei confronti degli Enti gestori delle Strade (ANAS, Province, Comuni) perché dispongano nei punti più opportuni tutti i mezzi spazzaneve e spargisale e provvedano ad informare gli utenti della possibilità della formazione di ghiaccio sul manto stradale. Si consiglia infine a tutti i Comuni che si fossero dotati di un Piano Neve di attuare tutte le indicazioni previste in fase di pianificazione e di divulgare tutte le informazioni necessarie alla popolazione.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.