Premio al merito e alla cultura come strumento fondamentale per la crescita: a Songavazzo assegnate 6 borse di studio.

I ragazzi premiati con la giunta comunale

Nel piccolo comune di Songavazzo Santa Lucia ha portato, com’è tradizione, anche le borse di studio. L’amministrazione comunale ha infatti scelto la serata del 13 dicembre, per consegnare i riconoscimenti a 6 ragazzi del paese, che hanno meritato questo importante riconoscimento.

I ragazzi hanno ricevuto nella sala giunta municipale, oltre a un riconoscimento economico, una pergamena che riporta, tra l’altro, la frase di Roberto Vecchioni: “Sogna, ragazzo, sogna, ti ho lasciato un foglio sulla scrivania, manca solo un verso a quella poesia, puoi finirla tu… ”.

“Con ciò si intende ricordare – spiega il sindaco Giuliano Covelli -, soprattutto alla luce dei recenti e tristissimi fatti accaduti nella discoteca a Corinaldo, quanto sia fondamentale e necessario il ruolo della cultura, dell’istruzione, per fare in modo che qualsiasi cantante possa essere ascoltato con la capacità di filtro e di critica, ed un momento artistico non sia mai più foriero e scatenante abitudini legate all’uso di sostanze stupefacenti. La frase di cui sopra è stata tratta dal recente e commovente intervento di Roberto Vecchioni in Piazza Vecchia, a Bergamo, su invito del Rettore dell’Università cittadina. I sogno aprono speranze, che noi dobbiamo percorrere. Ne va della nostra sopravvivenza”.

I ragazzi premiati sono: Chiara Moioli, Neiha Hashim, Giulia Savoldelli, Marco De Paul,Samantha Pezzoli e Alessandro Brasi.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.