Nuovo passo avanti verso la realizzazione della variante di Cerete: inserito nel bilancio regionale uno stanziamento di 4,6 milioni di euro nel triennio 2019-2021.

La variante di Cerete, ovvero la strada provinciale che verrebbe realizzata a Cerete Basso per evitare che il traffico transiti per il centro abitato fortemente disturbato dal traffico giornaliero, è stata inserita nel bilancio di previsione regionale approvato martedì 18 dicembre.

Il progetto per la realizzazione del nuovo tratto di strada alternativo all’attuale provinciale 53, compie così un nuovo passo avanti, dopo anni di iter progettuale e burocratico. Lo stanziamento inserito a bilancio è di 4,6 milioni di euro nel triennio 2019-2021.

“Nell’ambito della viabilità – spiega il capogruppo della Lega in Consiglio Regionale, Roberto Anelli – sono state inserite le risorse per la realizzazione della variante di Verdello ed è stato presentato un nostro Ordine del Giorno per la Variante SP53 di Cerete. Per quest’opera impegniamo la Giunta regionale a valutare la previsione di uno stanziamento di 4,6 milioni di euro nel triennio 2019-2021. La Variante di Cerete va considerata come prioritaria, dato che si tratta di un collegamento fondamentale fra la Val Seriana e la Val Cavallina, in un tratto di territorio che quotidianamente è interessato da un intenso traffico di mezzi pesanti”.

Grande soddisfazione ha espresso il sindaco Cinzia Locatelli: “Quello della variante era uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati e, anche se le possibilità che l’opera venisse presa in considerazione erano basse, l’amministrazione di Regione Lombardia (sia la precedente che questa) ci ha creduto e tutto il lavoro svolto ha portato i suoi frutti. Un grazie va al consigliere Anelli che si è molto impegnato incontrando la Provincia. Questo è comunque un punto di partenza: rimaniamo con i piedi per terra in vista di arrivare al traguardo”.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.