L’annuncio sulla pagina Facebook del Comune di Selvino: “Trafugata la targa in metallo depositata presso l’albero della memoria, al Parco Vulcano. Chiediamo la collaborazione di tutti nell’inviarci segnalazioni”.

Alcuni di loro erano stati in visita a Selvino, il paese che gli aveva salvato la vita, nel settembre 2015 quando i “Bambini di Selvino”, ovvero i bambini ebrei salvati dal genocidio nazista grazie alla presenza della colonia Sciesopoli, si ritrovarono in terra bergamasca per rivivere il loro commovente passato.

A ricordo di quell’incontro una targa era stata deposta al Parco Vulcano ma qualcuno l’ha fatta sparire, come si legge nell’annuncio pubblicato ieri sulla Pagina Facebook del Comune di Selvino:

Ci rammarica segnalare che è stata trafugata la targa in metallo depositata presso l’albero della memoria, al Parco Vulcano, in occasione della visita degli ex bambini di Selvino di Sciesopoli. Essendo per noi un simbolo importante, a ricordo del passaggio di 800 bambini ebrei che a Selvino hanno trovato nuova vita, faremo le dovute denunce presso le forze di polizia. Chiediamo la collaborazione di tutti nell’inviarci segnalazione nel caso venisse avvistata sul territorio oltre che richiedere agli autori di questo sgradevole gesto di riposizionarla presso l’albero della memoria.

La speranza è chi ha compiuto un gesto simile, possa ravvedersi e riconsegnare quello che non è solo un simbolo, ma viva testimonianza di una storia straordinaria.

Leggi IL RITORNO A SELVINO DEGLI EX BAMBINI IN OCCASIONE DEI 70 ANNI DI SCIESOPOLI.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

One Response to "Selvino, rubata la targa a ricordo dei bambini ebrei salvati a Sciesopoli"

  1. Tom  5 Gennaio 2019

    Brutto segno. Tra molti, troppi altri brutti segni. Che danno la misura di quello che (forse) sta già succedendo. Mi auguro di sbagliarmi…

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.