#sevuoitupuoi, a Nembro uno spettacolo musicale teatrale sul volontariato: in scena, con alcune provocazioni, gli “eroi silenziosi” che ogni giorno dedicano gratuitamente il loro tempo alla nostra comunità.

Che cosa succederebbe se non ci fossero più volontari, se nessuno più decidesse di dedicare un po’ del suo tempo, gratuitamente, agli altri? Ruota attorno a questa domanda la serata di musica (direzione a cura di Andrea Marchi), balli (a cura di Pj Dance Studio Bergamo e gruppo Folk Yanapakuna) e simpatiche provocazioni in programma sabato 12 gennaio presso l’Auditorium Modernissimo di Nembro (Piazza della Libertà) dal titolo #sevuoitupuoi. 

Organizzato dall’Associazione Progetto Yanapakuna Aiutiamoci a Vicenda Onlus (http://www.yanapakuna.org/) con il patrocinio del Comune di Nembro, lo spettacolo, con la regia di Nadia Rossi e Giuditta Zambaiti, vedrà alternarsi le testimonianze concrete e l’entusiasmo sincero di coloro che ogni giorno si mettono al servizio della comunità. 

“Questa iniziativa – sottolinea Sergio Francisco Valda, rappresentante legale dell’Associazione Progetto Yanapakuna – nasce da una provocazione presa da una canzone di Francesca Michielin (Bolivia), dove cita ‘urlare al cambiamento restando seduti sul divano di casa’. Con questo spettacolo vogliamo dare il giusto riconoscimento a tutte le persone che dedicano il loro tempo agli altri, ma anche lanciare una provocazione perché siamo bravi tutti a stare sul divano a lamentarci di come va il mondo là fuori, a dire come dovrebbe essere, che cosa avremmo fatto noi al loro posto… Ma finché noi, in prima persona, non ci mettiamo in gioco, come possiamo sperare di cambiare le cose?”.

 “Ospitare nel nostro Auditorium Modernissimo un evento che valorizza il volontariato nelle sue molteplici varianti – dichiara Maria Graziella Picinali, Assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Nembro – è motivo di orgoglio. Le relazioni e il tessuto sociale di una comunità acquistano valore grazie alle persone che, come dice Sergio, non stanno sul divano, ma si sporcano le mani attivamente. La serata presenterà alcuni gruppi di volontariato, fra i tanti attivi sul territorio, con l’auspicio di stimolare interesse e motivazione ad una partecipazione attiva e generosa”.

Si parte da ‘vicino’, dalle piccole-grandi azioni di persone ‘normali ma speciali’ che, con gioia e spirito di squadra, portano gioia ai piccoli e grandi ricoverati in ospedale (Dutur Claun VIP Bergamo); promuovono la legalità (Presidio Libera della Valle Seriana); distribuiscono cibo, vestiti, coperte e un sorriso ai senzatetto, oltre a svolgere un’attività di prevenzione e contrasto alla criminalità (City Angel Bergamo). 

Senza dimenticare l’Associazione Nazionale Carabinieri Media Valle Seriana che garantisce la sicurezza e l’ordine pubblico; Leffegiovani , l’Associazione di promozione sociale impegnata nell’organizzazione di eventi e iniziative sul territorio della Val Gandino; il Gruppo Sportivo Oratorio Botta, che promuove la sana educazione dei bambini allo Sport del calcio; l’Oratorio di Ranica con la testimonianza di una volontaria che da anni dedica il proprio tempo alle attività della Parrocchia; gli Amici di Nico della Tenda, un gruppo di ragazzi che, nel ricordo dell’amico scomparso a causa di un malattia, si sono uniti animando iniziative di riflessione e incontro presso il Convento dei Frati Cappuccini di Albino.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.