44enne peruviana residente a Rovetta condannata ad un anno e 5000 euro per stalking nei confronti della vicina di casa.

E’ stata condannata ad un anno con rito abbreviato una 44enne peruviana, A.C. le iniziali, residente a Rovetta, a causa di una serie di atti persecutori iniziati nel 2007.

La 44enne sarebbe stata accusata da una vicina di casa, una 54enne, di essersi intascata dei soldi raccolti per beneficenza. Da lì la vendetta, l’ultimo episodio nel 2018, con metodi più svariati: affissione di cartelli offensivi, insulti a chi andava a trovare la vicina, sassi lanciati sulla sua vettura.

A.C. avrebbe inoltre mostrato il fondoschiena alla vicina in segno di disprezzo l’avrebbe seguita di nascosto in auto ed una volta giunta a destinazione l’avrebbe spaventata con frasi di disprezzo.

Dopo la richiesta da parte della di assoluzione, il PM aveva chiesto 2 anni e la GUP ha condannato la peruviana a un anno e a 5.000 euro a titolo di risarcimento danni verso la 54enne.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.