In occasione della Giornata per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza, visite specialistiche gratuite a Treviglio e Seriate.

Incontinenza e disturbi del pavimento pelvico si possono curare e anche prevenire spesso con la sola riabilitazione e senza bisogno di pannolini.

Il 28 Giugno ricorre la XIV Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza e, come ormai è consuetudine, specialisti urologi, ginecologi e proctologi di Centri riconosciuti da Fincopp nazionale sono a disposizione per visite gratuite di valutazione e prevenzione. Quest’anno il programma è ancora più intenso e include pure visite per i bambini con il chirurgo pediatrico. L’attività si tiene sotto l’egida di Fincopp Lombardia Onlus.

Il calendario:

_______________
ASST Bergamo Ovest, Ospedale di Treviglio
P.le Ospedale, 1 – Treviglio (Bg)

  • Mercoledì 26 Giugno 
    • dalle 10,00 alle 12,00
      visite di valutazione e prevenzione uroginecologica con la Dott.ssa Brigida Rocchi
  • Venerdì 28 Giugno 
    • dalle 14,30 alle 16,30
      visite di valutazione e prevenzione urologica con il Dott. Antonio Manfredi

Per informazioni e prenotazioni, si può chiamare l’UOSD Urologia – Urodinamica dell’ASST Bergamo Ovest ai numeri: 0363.424490 e 0363/424221.

_______________
Politerapica – Terapie della Salute, Seriate
Via Nazionale, 93 – Seriate

  • Lunedì 24 Giugno 
    • dalle 16,00 alle 18,00
      visite di valutazione e prevenzione proctologica con il Dott. Marco Bianchi
    • dalle 18,30 alle 20,30
      visite di valutazione e prevenzione urologica con il Dott. Michele Manica
  • Martedì 25 Giugno 
    • dalle 16,00 alle 18,00
      visite di valutazione e prevenzione uroginecologica con la Dott.ssa Valeria Frega
  • Giovedì 27 Giugno 
    • dalle 9,00 alle 11,00
      visite di valutazione e prevenzione per l’incontinenza e i disturbi pelvici del bambino con il Dott. Mario Leo Brena


Per informazioni e prenotazioni, si può chiamare:
Politerapica, al numero 035.298468
Fincopp Lombardia Onlus, al numero 035.221931.

Si stima che in Italia, oltre 5.000.000 di persone soffrano di incontinenza. Di queste, il 60% sono donne. Ci sono poi tutti gli altri problemi pelvici. Un tema che è difficile trattare perché impatta sulla dimensione umana e sociale, prima ancora che sanitaria ed economica e precipita la persona in una condizione di incertezza e di paura che rovina la vita.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.