info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Folla a Clusone per l’arrivo dell’Atalanta – video
Cronaca

Folla a Clusone per l’arrivo dell’Atalanta – video

Folla a Clusone per l’arrivo dell’Atalanta: la squadra ha attraversato la cittadina alle 21.30 di giovedì sera. Folla a Clusone nella serata di giovedì 11 luglio per l’arrivo dall’Atalanta: la squadra ha attraversato con l’autobus ufficiale viale Gusmini concedendo saluti ai numerosi tifosi che si sono radunati tra piazza Manzù e l’oratorio. Più di un […]

Folla a Clusone per l’arrivo dell’Atalanta: la squadra ha attraversato la cittadina alle 21.30 di giovedì sera.

Folla a Clusone nella serata di giovedì 11 luglio per l’arrivo dall’Atalanta: la squadra ha attraversato con l’autobus ufficiale viale Gusmini concedendo saluti ai numerosi tifosi che si sono radunati tra piazza Manzù e l’oratorio.

Più di un migliaio le persone accorse per salutare Papu Gomez e compagni pronti ad affrontare due settimane di ritiro.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • Elena ha detto:

    È vero! Ad accogliere l’Atalanta c’erano molte persone, io accompagnavo mio nipote a vedere il passaggio della sua squadra del cuore.
    Questa storia di piccolo grande tifoso nasce con lui 8 anni fa, quando il Signor Percassi fa recapitare una maglia nerazzurra a tutti i nuovi nati.
    Questa sera c’erano adulti tifosi, adulti accompagnatori e bambini entusiasti di salutare la squadra.
    Gasperini in prima fila saluta, il Papu si alza e va in avanti per ringraziare i tifosi. Forse un altro paio di giocatori salutano e sorridono.
    Gli altri? Auricolari nelle orecchie, sguardo sul cellulare, non hanno neanche alzato la testa.

    Educazione, si chiama educazione!
    I vostri tifosi vi hanno accompagnato a Roma e voi non alzate la testa dai display quando vi accolgono? Mettetecela un po’ di umiltà, sbruffoni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Malori in quota: due morti in provincia di Bergamo e...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!