info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Politica > Giuseppe Conte di nuovo Premier, accettato con riserva l’incarico da Mattarella
Politica

Giuseppe Conte di nuovo Premier, accettato con riserva l’incarico da Mattarella

Giuseppe Conte ha accettato con riserva l’incarico di formare un nuovo governo. Dopo l’incontro di questa mattina con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Giuseppe Conte ha accettato con riserva l’incarico di formare un nuovo governo. “Il presidente della Repubblica, che ringrazio, mi ha conferito l’incarico di formare il governo, che ho accettato con riserva; […]

Giuseppe Conte ha accettato con riserva l’incarico di formare un nuovo governo.

(ANSA/FABIO FRUSTACI)

Dopo l’incontro di questa mattina con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Giuseppe Conte ha accettato con riserva l’incarico di formare un nuovo governo.

“Il presidente della Repubblica, che ringrazio, mi ha conferito l’incarico di formare il governo, che ho accettato con riserva; oggi stesso avvierò le consultazioni con tutti i gruppi parlamentari”, dice il premier Giuseppe Conte dopo aver ricevuto l’incarico al Quirinale. “All’esito del confronto mi dedicherò alla stesura del programma con le forze politiche che hanno espresso il sostegno e che ringrazio”, ha aggiunto Conte. “Siamo agli albori di una nuova legislatura Ue e dobbiamo recuperare il tempo perduto per consentire all’Italia il ruolo da protagonista che merita. Il Paese ha l’esigenza di procedere speditamente”, ha detto. Tra le priorità indicate la manovra di bilancio. “Non sarà un governo ‘contro’ ma un governo per modernizzare il Paese e per i cittadini. Realizzerò un governo nel segno della novità è quello che richiedono anche le forze politiche”, ha affermato il premier incaricato. Conte ha parlato di “stagione riformatrice, di rilancio, di speranze, che offra al paese certezze”. Lavoreremo per “un Paese migliore, un Paese che abbia infrastrutture sicure, reti efficienti, che si alimenti con energie rinnovabili, che valorizzi i beni comuni, che integri stabilmente nella propria agenda politica il benessere eco-sostenibile, che rimuova diseguaglianze di ogni tipo”.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Scout Speed lungo le strade della Val Seriana: prime multe...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!