info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Itema firma dell’accordo per il controllo del Gruppo Schoch
Cronaca

Itema firma dell’accordo per il controllo del Gruppo Schoch

Itema S.p.A. annuncia la firma dell’accordo per il controllo del Gruppo Schoch. Itema, multinazionale parte del Gruppo Radici fornitrice di soluzioni avanzate per la tessitura, inclusi telai all’avanguardia, ricambi e servizi integrati, annuncia di aver firmato, in data odierna, un accordo per il controllo del Gruppo Schoch. Schoch, con sedi in Italia – a Ranica, […]

Itema S.p.A. annuncia la firma dell’accordo per il controllo del Gruppo Schoch.

Carlo Rogora con i fratelli Schoch

Itema, multinazionale parte del Gruppo Radici fornitrice di soluzioni avanzate per la tessitura, inclusi telai all’avanguardia, ricambi e servizi integrati, annuncia di aver firmato, in data odierna, un accordo per il controllo del Gruppo Schoch.

Schoch, con sedi in Italia – a Ranica, in provincia di Bergamo – e in India, è un’azienda leader nella fornitura di accessori per le macchine per la tessitura, come pettini e altri componenti.

L’operazione si inserisce nell’ambito del progetto Galaxy, lanciato da Itema nel 2017 con l’obiettivo di integrare, attraverso iniziative di diversificazione trasversali alla filiera del meccano-tessile, competenze e risorse chiave nello sviluppo di componenti del telaio per la tessitura.

Dopo l’acquisizione di quote di maggioranza di Lamiflex avvenuta nel 2017 e il recente accordo siglato con PTMT (ex Panter), l’accordo siglato con il Gruppo Schoch rappresenta un nuovo importante passo per lo sviluppo sinergico di accessori chiave delle macchine per la tessitura Itema oltre che un significativo potenziamento della copertura commerciale dei prodotti Schoch.

Le formalità dell’operazione saranno perfezionate entro la fine del mese di settembre.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Alcuni limiti di velocità lungo la strada provinciale della Val...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!