Una raccolta firme per denunciare la situazione di degrado che i cittadini di Comenduno di Albino vivono da tempo nella zona della chiesa parrocchiale e nelle vicine aree verdi.

La chiesa di Comenduno

Una raccolta firme per denunciare la situazione di degrado che i cittadini di Comenduno di Albino vivono da tempo nella zona della chiesa parrocchiale e nelle vicine aree verdi.

Con una lettera, firmata da 44 perone e indirizzata al Comune di Albino e alle forze dell’ordine, i residenti hanno reso noto che nelle vie Patrioti, Rovereto, Santa Maria e limitrofe da mesi sono costretti a convivere con situazioni di degrado sfocianti in spaccio di stupefacenti anche alla luce del sole, festini a base di alcool e droghe leggere che si protraggono di notte con il corredo di schiamazzi, urla ed auto clacksonanti e abbandono di rifiuti post – festa in ogni dove.

Interessate le piccole aree verdi esistenti, dietro al monumento dei caduti, nel porticato della chiesa, oltre alle stesse pareti delle abitazioni trasfornate – si legge nella lettera – in orinatoi diffusi.

“La stessa via Patrioti, in orario notturno – continua la lettera redatta dall’avvocato Pietro Fassi -, viene percorsa a tutta velocità da veicoli contromano: è diventato pericoloso rincasare oltre le ore 21 serali onde evitare di incrociare le predette auto ovvero incappare in bande dedite alle sopra menzionate attività che il più delle volte lasciano anche i loro mezzi in aree interdette al posteggio”.

Una situazione questa insostenibile, come ben si può capire: alcuni cittadini, in più occasioni ed a più riprese, sono intervenuti di notte ma senza ottenere alcun risultato.

“Inutile evidenziare come tale “microcriminalità” – si legge – anche dedita allo spaccio di stupefacente stia ormai prendendo sempre più piede a discapito degli abitanti della zona onesti e preoccupati che in questa sede sono a gran voce a richiedere che le istituzioni alle quali la presente è inviata, si adoperino quanto prima al fine di arginare i fenomeni che ci vedono “ostaggi a casa nostra” senza poter nulla fare se non gridare la nostra richiesta di aiuto e chiamare, nei limiti del possibile, le forze dell’ordine”.

Quello che i firmatari chiedono con la raccolta firme e con la lettera è che, il Comune di Albino, insieme alla Polizia Locale e ai Carabinieri, ognuno per le proprie competenze, si adoperino in maniera decisa e costante alla risoluzione delle problematiche denunciate.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

3 Responses to "Degrado a Comenduno di Albino, raccolta firme per denunciare la situazione"

  1. Katia  7 Ottobre 2019

    Io concordo con quel che è scritto… Fate qualcosa!

    Rispondi
  2. Tom  7 Ottobre 2019

    Si si Comendù come il fu Bronx, e l’articolo sulla manifestazione popolare a Gandino subito sparito vero…
    Meglio pigiare sui ragazzacci Comendunesi, che scriver male dei poteri forti della Valle Gandino nè?!

    Rispondi
  3. Redazione Valseriana News  8 Ottobre 2019

    Caro Tom l’articolo sulla manifestazione a Gandino è rimasto in homepage quanto ci restano gli altri ed è comunque tutt’ora consultabile nella sezione “Cronaca”. Ieri abbiamo dato spazio al disagio degli abitanti di Comenduno così come ogni giorno diamo voce a svariati problemi della Valle.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.