Trasporto studenti, l’assessore Terzi: disagi inaccettabili a causa di autobus stracolmi. Scatta la petizione online.

La scuola è cominciata da circa un mese e ancora si torna a parlare di trasporto pubblico e autobus affollati di studenti che spesso restano a piedi per la mancanza di posti.

Ad intervenire a riguardo è l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi che chiede alle agenzie del Trasporto Pubblico Locale soluzioni immediate ai disservizi. “In diverse zone del territorio lombardo si stanno verificando disagi inaccettabili, che riguardano i servizi bus in capo alle Agenzie del Tpl, in particolare nelle fasce orarie frequentate dagli studenti. Arrivano molteplici segnalazioni di autobus sovraffollati, di utenti costretti a viaggi disagevoli o che nemmeno riescono a salire sul mezzo”.

“Sono trascorse diverse settimane dalla riapertura delle scuole – ha proseguito Terzi -, eppure i disservizi in molti casi non sono ancora stati risolti. Gli studenti lombardi e le loro famiglie hanno diritto a un servizio adeguato. Il tragitto casa-scuola non può diventare un’odissea quotidiana. Le Agenzie del Tpl coinvolte pongano rimedio rapidamente a questa situazione”.

“La Regione ha garantito alle Agenzie del Tpl le medesime risorse dello scorso anno, mettendo in campo anche un lavoro politico per scongiurare le ipotesi di tagli governativi – ha concluso Terzi -. Non ci sono alibi di sorta: il compito delle Agenzie è organizzare il servizio del Trasporto pubblico locale sul territorio. E intervenire laddove si presentino delle criticità. Lo facciano al più presto”.

Nel frattempo continua l’impegno del Comitato “Vado a scuola sicuro” nato dopo la tragedia di Gazzaniga del settembre 2018: chi volesse può firmare la petizione online “Basta sovraffollamento, vogliamo sicurezza sui trasporti“.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.