“La cittadinanza non si regala”: a Clusone raccolta firme di Fratelli d’Italia contro la legge Boldrini a Clusone.

Fratelli d’Italia continua a fare sentire la propria voce anche in Val Seriana: domenica mattina il circolo Fratelli d’Italia Valle Seriana è sceso in piazza a Clusone per raccogliere le firme contro la legge Boldrini che vuole introdurre lo Ius Soli e il meccanismo della cittadinanza automatica anche in Italia.

Quasi 200 le firme raccolte che si uniscono ad altre centinaia delle persone che hanno firmato durante la settimana in Valle Seriana ed alle 100 mila firme raccolte a livello nazionale.

“La cittadinanza italiana non può essere regalata ha dichiarato il coordinatore Fdi Valle Seriana Michele Schiavi, ma deve essere l’obiettivo finale di un percorso culturale e di integrazione che gli stranieri devono fare in Italia. Inoltre, giova ricordare, che l’attuale legge italiana del 1992 sulla cittadinanza italiana è avanguardia in tutta Europa, tant’è che siamo uno degli Stati con il maggior numero di cittadinanze ogni anno. Queso governo di sinistra tra Pd e M5S è tornato alla carica con questo provvedimento perché è consapevole che sta perdendo consenso tra gli italiani: è molto cinico utilizzare una legge per interessi partitici”. “È proprio o con gli automatismi che si ostacola l’integrazione” continua Davide Filisetti, consigliere comunale a Cerete e dirigente locale di Fdi, “diventare italiani è possibile, ma bisogna farlo con un percorso che porti ad una vera e consapevole scelta”. 

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.