Anche in bergamasca iniziate in occasione della “Settimana Nazionale della Protezione Civile”.

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, con direttiva del 1° aprile 2019, ha istituito dal 13 al 20 ottobre la “Settimana Nazionale della Protezione Civile” finalizzata alla diffusione, sull’intero territorio nazionale, della conoscenza e della cultura di protezione civile.

L’iniziativa ha come obiettivo quello di favorire l’informazione della popolazione sugli scenari di rischio e sugli strumenti di pianificazione.

Nell’ambito degli appuntamenti dedicati alla protezione civile, la Prefettura di Bergamo, in sinergia con la Provincia, ha organizzato un momento di confronto con tutti i principali attori del settore, che prevede un focus sulla pianificazione e sul ruolo del Volontariato.

Nell’iniziativa, che avrà luogo mercoledì 16 ottobre, alle 17, presso l’Auditorium del Liceo Scientifico Statale Lorenzo Mascheroni di Via Alberico da Rosciate, 21/A, saranno coinvolti anche i rappresentanti del mondo dell’istruzione, cui compete il fondamentale ruolo della diffusione di una cultura consapevole e condivisa della prevenzione del rischio nell’ambito della protezione civile.

All’incontro-dibattito, oltre al Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo ed al Dirigente dell’Ufficio Scolastico territoriale, sono stati invitati a partecipare tutti i Sindaci dei Comuni bergamaschi, i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Bergamo, il Comandante del 3° Reggimento Sostegno Aves “Aquila”, il dirigente dell’Ufficio Territoriale Regionale di Bergamo, il Direttore Generale dell’ATS di Bergamo, il Direttore AAT 118 di Bergamo, il Presidente della Croce Rossa Italiana Comitato Hinterland di Bergamo, il Direttore del Dipartimento Arpa di Bergamo e Cremona, il dirigente dell’AIPO Agenzia di Cremona, il Direttore SOREU delle Alpi di Bergamo i Presidenti delle Associazioni di Volontariato di protezione civile della provincia, i Dirigenti delle Società Enel, Terna, Telecom-TIM, Vodafone, Wind/Tre e Fastweb.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.