info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Viva Vittoria, dalla Val del Riso più di 100 copertine contro la violenza
Cronaca, GORNO

Viva Vittoria, dalla Val del Riso più di 100 copertine contro la violenza

Il 23 e il 24 novembre il progetto contro la violenza sulle donne “Viva Vittoria” arriva a Bergamo. Dalla Val del Riso un cospicuo contributo con più di 100 coperte fatte a mano. Quando un’arte manuale come quella di fare a maglia incontra lo spirito d’iniziativa e la voglia di condivisione propria delle donne, non […]

Il 23 e il 24 novembre il progetto contro la violenza sulle donne “Viva Vittoria” arriva a Bergamo. Dalla Val del Riso un cospicuo contributo con più di 100 coperte fatte a mano.

Alcune delle donne partecipanti a Gorno

Quando un’arte manuale come quella di fare a maglia incontra lo spirito d’iniziativa e la voglia di condivisione propria delle donne, non possono che nascere belle cose.

“Viva Vittoria”, l’associazione che sensibilizza contro la violenza di genere puntando sulle relazioni condivise, è nata proprio così: mettendo al centro ogni donna, capace di contribuire al progetto realizzando a maglia le piccole coperte che poi vengono unite a blocchi di quattro ed esposte andando a formare un solo grande tappeto.

Un’esposizione delle coperte

Il progetto “Viva Vittoria” ha già dimostrato la propria validità in diverse città come Brescia, Cremona e Verona: il tappeto viene steso nelle piazze e poi i quadrotti vengono venduti per raccogliere fondi.

Il 23 e il 24 novembre sarà la volta di Piazza Vecchia in Città Alta a Bergamo e in campo sono scese anche diverse donne, circa un sessantina, della Val del Riso e dell’alta Valle Seriana.

“Quando sono venuta a conoscenza del progetto – spiega Danila Varischetti, portavoce del gruppo della Val del Riso – ho esteso l’invito ad alcune amiche e conoscenti mai pensando di arrivare ad un numero così elevato. In pochi giorni invece siamo diventate diverse decine, questo grazie all’entusiasmo e alla voglia di mettersi in gioco. La forza di progetti come questo è la partecipazione che consente a tutti di fare gruppo e di sentirsi parte di un qualcosa di importante. E’ un modo per dire in maniera costruttiva io non ci sto. Grazie al semplice passa parola hanno contribuito circa 60 donne tra Gorno, Oneta, Ponte Nossa e Songavazzo. Senza dimenticare chi ci ha aiutate, come ad esempio i mariti nello spostare e disfare le matasse, e le aziende del territorio che ci hanno dato gratuitamente il materiale. Il nostro messaggio è semplice e chiaro: la Val del Riso c’è contro la violenza sulle donne“.

E proprio in questa ottica è in programma all’oratorio di Gorno venerdì 25 ottobre alle 14.30 un incontro con la dottoressa Luisa Giuliano di “Viva Vittoria” che illustrerà il progetto e le esperienze di pronto soccorso della violenza sulle donne e dei centri accoglienza.

Tutte le coperte sono state realizzate in formato 50 x 50 con diversi materiali e decori. Una volta concluso l’evento espositivo saranno vendute e i fondi saranno destinati al centro antiviolenza Aiuto Donna (www.aiutodonna.it).

“Il tema della violenza è molto vasto – conclude Varischetti -. In questi momenti in cui facevamo a maglia ci siamo confrontate e abbiamo capito che la prima alleanza da fare è con le altre donne ma anche con gli uomini. Siamo felici di aver dato il nostro piccolo contributo e ringraziamo il parroco che ci ha permesso di trovarci in oratorio”.

Per maggiori informazioni è online il sito https://www.vivavittoria.it.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Finisce 5 - 1 il match tra Manchester City e...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!