info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Messa in sicurezza alla scuola materna di Gandino
Cronaca, GANDINO Val Gandino

Messa in sicurezza alla scuola materna di Gandino

Messa in sicurezza alla scuola materna di Gandino. Durante le vacanze di Natale rimossi alcuni alberi. I cambiamenti climatici impongono interventi radicali, perché prevenire è meglio che curare (i danni). Realizzato nei primi giorni di gennaio a Gandino l’intervento promosso dal consiglio di amministrazione della locale Scuola Materna. Nello specifico si è provveduto a mettere […]

Messa in sicurezza alla scuola materna di Gandino. Durante le vacanze di Natale rimossi alcuni alberi.

I cambiamenti climatici impongono interventi radicali, perché prevenire è meglio che curare (i danni). Realizzato nei primi giorni di gennaio a Gandino l’intervento promosso dal consiglio di amministrazione della locale Scuola Materna. Nello specifico si è provveduto a mettere in sicurezza dell’area antistante l’istituto.

Lì infatti erano presenti da decenni alcune piante d’alto fusto, con radici superficiali che ne rendevano incerta la stabilità.

“C’era il rischio concreto – sottolinea la presidente Antonia Bertoni – che venissero sradicate in occasione di folate di forte vento. Chiesto un parere ai Carabinieri Forestali (da qualche mesi insediati nella rinnovata caserma di Gandino ndr) guidati dal maresciallo Luca Galioto, è stato consigliato di procedere allo sradicamento degli alberi più imponenti”.

Coinvolti soprattutto gli alberi che si trovavano a pochi passi dalla recinzione che corre lungo via Milano, la strada che sale verso la frazione di Barzizza e del Monte Farno.

“Abbiamo programmato i lavori in coincidenza con le vacanze scolastiche – aggiunge Bertoni – affidandoli all’impresa specializzata Alberto Colombi di Gandino. In futuro si cercherà di sostituire gli alberi abbattuti con piante e arbusti diversi, che nel tempo non dovrebbero raggiungere dimensioni significative”.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
I locali invernali del rifugio Coca e del Brunone, sulle...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!