info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Alta Val Seriana, morto 70enne positivo al Coronavirus
Cronaca, FINO DEL MONTE Alta Valle

Alta Val Seriana, morto 70enne positivo al Coronavirus

In alta Val Seriana si registra il primo decesso di un 70enne positivo al Coronavirus.

In alta Val Seriana si registra il primo decesso di un 70enne positivo al Coronavirus. Si tratta di un anziano con seri problemi di salute di Fino del Monte.

A rendere nota la notizia Giulio Scandella, sindaco del piccolo paese, con un messaggio rivolto ai cittadini.

Il messaggio del sindaco di Fino del Monte

Cari concittadini,

come avrete appreso dagli organi di informazione nelle ultime ore la situazione contagi sembra aver avuto un’impennata, in modo particolare nella nostra Provincia.

Abbiamo contatti quotidiani con ATS, che ci tiene aggiornati con più messaggi al giorno sull’andamento dell’infezione e sulle buone prassi da seguire per il contenimento.

Tuttavia mi spiace dovervi informare che questa mattina si è registrato il decesso di un nostro concittadino risultato positivo al nuovo Coronavirus. Ho atteso a darvi notizia solo ora perché volevo essere certo dell’informazione, trattasi di una persona di 70 anni già con seri problemi di salute.

In paese non c’è alcuna emergenza

Non esiste alcun tipo di prescrizione particolare per il nostro comune, che non sta vivendo alcuna emergenza specifica, ATS si sta occupando di mettersi in contatto con i famigliari e con tutte le persone che hanno avuto contatti con la persona positiva per dare loro tutte le indicazioni su come affrontare i prossimi giorni.

Al pari di tutti gli altri comuni della provincia di Bergamo ci viene richiesta l’accortezza di rispettare le prescrizioni del Governo per contenere il propagarsi del virus.

È fondamentale non farsi prendere panico, portare pazienza e rispettare tutte le misure sanitarie che sono state più volte impartite come ad esempio lavarsi spesso le mani, evitare assembramenti, tenere la distanza di sicurezza di almeno un metro con le altre persone e non uscire di casa in caso di febbre e sintomi influenzali.

Le persone più esposte sono quelle con più di 65 anni alle quali si chiede ancora una volta di evitare di uscire di casa nelle prossime 2/3 settimane limitando il più possibile i contatti e la vita sociale.

La situazione è seria ma abbiamo un sistema sanitario che sta rispondendo in maniera eccellente, tuttavia è nostro compito mettere in campo tutti gli accorgimenti necessari per evitare il contagio ed il sovraffollamento delle strutture sanitarie.

A nome mio e di tutta l’Amministrazione porgo le più sentite condoglianze alla famiglia, ricordo inoltre a tutti che non sarà possibile partecipare alla tumulazione del feretro che si terrà in forma strettamente privata.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Flash news, le notizie video aggiornate di questa sera mercoledì...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!