info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Coronavirus, 1000 casi in bergamasca – i numeri nei comuni
Cronaca

Coronavirus, 1000 casi in bergamasca – i numeri nei comuni

Domenica sfiorati in provincia di Bergamo i 1000 positivi, dei quali circa 300 in Val Seriana. In Lombardia i decessi sono stati 113.

Se fino a pochi giorni fa la condivisione dei numeri sembrava solo un asettico bollettino che spesso ha fatto inveire i lettori contro i “giornalisti allarmisti”; oggi più che mai è necessario diffondere come l’epidemia da Coronavirus si stia diffondendo nella nostra provincia e quali comuni abbia raggiunto.

E’ necessario per far capire l’impatto che sta avendo sul sistema sanitario e sulla società e per ribadire, ancora una volta, come sia necessario spostarsi ed avere contatti con le persone il meno possibile.

Nella tabella i dati forniti alle 18 di domenica 8 marzo da ATS Bergamo sulla situazione in provincia di Bergamo.

Sfiorati i 1000 positivi, che oggi saranno ampiamente superati, dei quali circa 300 in Val Seriana. Ieri nell’intera Regione Lombardia i decessi sono stati 113.

Tutti i diritti riservati ©

11 Commenti

  • Chiara ha detto:

    Non capisco perché non chiudere proprio anche i comuni dove si registrano più casi come Nembro ed Alzano L.do! Dovrebbero adottare restrizioni più serie perché la salute pubblica dovrebbe essere messa al primo posto. Dispiace per molte aziende e lavoratori ma tutti dobbiamo essere responsabili.

    • ivonne sensi ha detto:

      Gentilissimi,
      è possibile conoscere il numero dei decessi di questa settimana ad Alzano e Nembro? Decessi in generale, indipendentemente dall’essere stati dichiarati con coronavirus. Questo davvero darebbe l’idea di quanto stiamo vivendo.
      Grazie
      Ivonne Sensi

  • Maria ha detto:

    Ma ormai i tamponi si fanno solo a chi viene portato in ospedale, cioè in una situazione molto precaria, quindi i casi sono molti, ma molti di più…

  • Tom ha detto:

    In the destiny of every man there can be an end of the world made only for him. It’s called despair.

  • Gloria ha detto:

    Come si possono fare donazioni agli ospedali?

  • giovanni ha detto:

    Nembro ed Alzano hanno industrie molto importanti e sono quelle che hanno spinto per la non chiusura infatti l’importante e’ che tu vada a lavorare,Prima la finanza e poi magari la salute dei cittadini

  • elly ha detto:

    Non vedo Clusone, come mai? O forse mi è sfuggito?

  • giovanni ha detto:

    a Clusone stanno tutti bene infatti hanno fatto anche il mercato

  • Chiara ha detto:

    Non credo proprio che a Clusone stanno tutti bene…avete fatto un giro all’ospedale di Piario? Siamo tutti coinvolti e siamo tutti responsabili. L economia non deve prevalere sulla salute di centinaia di persone. Che sia mercato o grande industria!

  • Giovanna ha detto:

    E terno d’Isola ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Come ci si sposta in Lombardia: solo per motivi necessari...