info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Tra Decreti e Ordinanze i corrieri non si fermano e cantano
Cronaca Bergamo

Tra Decreti e Ordinanze i corrieri non si fermano e cantano

Tra Decreti e Ordinanze i corrieri non si fermano e cantano. Il video virale dei corrieri di UPS.

E’ di ieri, domenica 22 marzo, la pubblicazione di un nuovo Decreto Ministeriale in vigore dal 23 marzo al 03 aprile, in cui si vengono modificati i permessi di apertura di diverse attività produttive e alcune modalità di spostamento che si aggiunge all’ordinanza di Regione Lombardia del 21/03/2020 valida dal 22/03/2020 al 15/04/2020.

Il settore logistica e trasporti, com’era prevedibile, non è chiuso del tutto infatti i corrieri continuano a lavorare soprattutto per garantire le consegne urgenti, tra cui quelle sanitarie agli ospedali.

E nonostante il clima di dolore e difficoltà, i corrieri di Ups, della filiale di Bergamo che ha sede a Treviolo, non smettono di sorridere.

E lo fanno cantando il motto “La gente che non molla siamo noi” in un video che in pochi giorni è diventato virale.

“Anche in questo periodo di emergenza – spiega Adolfo Rendina, direttore della filiale – siamo operativi con tutti gli accorgimenti del caso per garantire le consegne a casa in tutta la provincia di Bergamo. I dipendenti sono 63 e nessuno di noi ha perso l’entusiasmo perché sappiamo l’importanza del nostro lavoro. Sono aumentate le consegne agli ospedali del territorio, che normalmente facciamo già. Per questo siamo ancora più consapevoli dell’importanza del nostro ruolo”.

Rendina è napoletano d’origine e bergamasco d’adozione e ci tiene a sottolineare: “Questa è una tragedia che ha il pregio di unire. Tutti insieme, del Nord e del Sud, senza differenza alcuna, lavoriamo per la sicurezza degli altri. Voi state a casa. Il pacco ve lo portiamo noi”.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Clusone piange il fondatore e storico presidente del Coro Idica...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!