info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > “La gente come noi non molla mai”, grazie volontari perché senza di voi saremmo persi
Cronaca Bergamo

“La gente come noi non molla mai”, grazie volontari perché senza di voi saremmo persi

"La gente come noi non molla mai". Il video della gioia degli artigiani al lavoro senza sosta a Bergamo.

Oggi il nostro grazie va a tutti voi: alpini, artigiani, volontari che avete reso possibile realizzare un vero e proprio ospedale mettendo a disposizione competenze e voglia di fare.

Oltre le lungaggini burocratiche, oltre il rimpallo di responsabilità tra enti e forze politiche, voi siete la Bergamo che ci piace.

Ricordiamo che l’ospedale da campo è stato allestito in soli 10 giorni grazie al lavoro incessante di 250 artigiani. 16.000 le ore di lavoro messo a disposizione a titolo completamente gratuito e svolto in squadra insieme ad alpini, lavoratori, volontari. L’ospedale da campo dell’Associazione Nazionale Alpini presso la Fiera di Bergamo è così pronto ad accogliere i primi pazienti.

“Siamo contenti perché abbiamo finito, abbiamo consegnato finalmente l’ospedale. Grazie a tutti.”  È gioia e soddisfazione quella che si respira questa mattina nelle parole di Giacinto Giambellini. “Continueremo a garantire il funzionamento degli impianti attraverso la manutenzione giornaliera degli stessi”, chiude il Presidente di Confartigianato Imprese Bergamo.

Tutti i diritti riservati ©

3 Commenti

  • MAXB ha detto:

    Onore al merito e giù il cappello !!! Politici e amministratori dovrebbero fare la genuflessione davanti a questi COMBATTENTI. Dovrebbero rinunciare ai loro emolumenti, fino alla fine di questa emergenza, e sostenere queste persone che lavorano gratis, senza la certezza di uno stipendio futuro. Grazie, saluti !!!

  • Gisella Ricuperati ha detto:

    Siete fantastici

  • Giovanni ha detto:

    Un grazie di tutto cuore a tutti quelli che in qualsiasi modo combattono questa emergenza dal personale sanitario a tutti i volontari come quelli descritti nell’articolo, dobbiamo essere grati a tutti loro
    Ma a proposito le sardine che fine hanno fatto? quando si deve dare una mano scompaiono?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Conferenza stampa troppo affollata a Milano. Gallera "Abbiamo seguito tutte...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!