info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Arrestata la crescita dei contagi in Lombardia. Gallera “Dobbiamo resistere”
Cronaca

Arrestata la crescita dei contagi in Lombardia. Gallera “Dobbiamo resistere”

Crescita stabile dei contagi in Lombardia. Gallera "Fondamentale lo studio degli anticorpi per combattere il coronavirus".

Dai dati di ATS riguardo al numero dei contagi da coronavirus, in Lombardia la curva di crescita si è satbilizzata. A renderlo noto l’assessore regionale al Welfare questo pomeriggio in conferenza stampa Giulio Gallera.

“I numeri sono incoraggianti – spiega l’assessore – ma oggi più di ieri dobbiamo resistere e rispettare le regole. Comprendiamo che la bella stagione e i dati positivi di certo non aiutano in questo momento ma questi sono i giorni cruciali per evitare che si ritorni alla situazione di due settimane fa. Anche negli ospedali si inizia a intravedere un primo miglioramento, cercate di stare a casa e di rispettare le regole in vigore”.

Il vantaggio dei test anticorpali

“Ora dobbiamo iniziare a studiare gli anticorpi – spiega Carlo Federico Perno, Direttore Analisi Chimiche Niguarda Milano – che si sviluppano da una a tre settimane dall’infezione. La risposta dell’organismo al virus la si trova negli anticorpi, studiandoli riusciremo a combattere il covid-19. In tre mesi la medicina si è mossa in maniera formidabile, se proseguiremo nei test agli anticorpi sicuramente riusciremo a fare un grande passo avanti nella lotta al Coronavirus”.

I numeri dei contagi di oggi in Lombardia

Ad oggi venerdì 3 aprile in Lombardia sono 47.520 le persone risultate positive al coronavirus, una crescita di 1.455 casi in più rispetto a ieri ma in linea con gli ultimi giorni. A Bergamo 9.315 + 144 rispetto a ieri.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Pugno duro alla Lucchini: “11 giorni di sciopero”.I sindacati:“Riaprire significa...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!