info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Nuove normative e maggiori controlli. Troppa gente in giro
Cronaca Val Seriana

Nuove normative e maggiori controlli. Troppa gente in giro

Si intensificano i controlli a Clusone: troppa gente in giro. Nuove norme fino al 13 aprile.

Si è svolta questo pomeriggio a Clusone nella sede della Protezione Civile una riunione fra le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale per coordinare i controlli del territorio in vista dell’aumento della gente che esce di casa senza motivi necessari.

“Nei prossimi giorni – comunica la Protezione Civile -, verranno intensificati i controlli. Non possiamo vanificare gli sforzi fatti in questo mese”.

Intanto sono entrate in vigore nuove normative che vanno ad implementare quelle già riportate nel decreto in vigore fino al 13 aprile.

Le nuove regole

Obbligatorio, quando si esce da casa, indossare mascherina o altro indumento che copra bocca e naso.

Vietati gli assembramenti di più di due persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

I negozi devono mettere a disposizione dei clienti, prima del loro ingresso nel negozio, guanti monouso e idonee soluzioni idroalcoliche per le mani.

Tutti i diritti riservati ©

11 Commenti

  • Gaudenzio Carminati ha detto:

    NEI NEGOZI ALIMENTARI A SCAGLIONI IN ORDINE ALFABETICO!!!!

  • NEWS ha detto:

    NEWS
    Salvini: “riaprire le chiese per la messa di Pasqua.”

  • Laura ha detto:

    La cosa che mi ha fatto arrabbiare molto oggi alle Fiorine di Clusone 2 ragazze e 2 ragazzi in macchina con finestrini giù e musica a palla sfrecciavano per la mia via quando io con un bambino di 8 mesi è 30 e passa giorni che non lo porto fuori neanche per una passeggiatina di 10 min per rispettare tutti e poi vedi queste cose !!!!!

  • Luigi ha detto:

    Alcuni si meriterebbero un pò di coronavirus anche leggero per cominciare a ragionare

  • Luigi ha detto:

    PS. Infatti i contagi aumentano sempre, tipico autolesionismo…italico

  • Alex ha detto:

    Purtroppo o per fortuna molta gente sta ancora lavorando. Anch’io per lavoro mi sposto in tutta la valle e passo da una casa all’altra, dopo un primo tentennamento, l’azienda ha detto con guanti e mascherina “liberi tutti”e siamo tornati a lavorare praticamente come prima. I contagi calano lentamente perché non è possibile fermare tutto.

  • Giovanni ha detto:

    buongiorno, siamo passati dal liberi tutti ( andate a divertirvi e a prendere l’aperitivo ) agli arresti domiciliari. giusto per me che dal 10 marzo vivo isolato in una stanza per aver preso il virus e anche i miei famigliari hanno rispettato la quarantena ma chi sta bene credo che quattro passi possano farli rispettando le regole di indossare la mascherina e stare da soli.
    ma tutti i clandestini che giravano indisturbati lItalia fino a pochi giorni fa’
    sono tutti scomparsi ? avete notato che nessuno ne parla? saranno tutti in quarantena volontaria. grazie e buongiorno

  • Giovanni ha detto:

    p.s. ho dimenticato una cosa: venerdi’ 3 mi sono recato all’ospedale a Bergamo per il tampone ( logicamente guidava mio figlio e io ero seduto dietro come da normativa )all’altezza del rondo’ delle valli posto di blocco ,1 auto della polizia,1 dei vigili e un fuoristrada militare per un totale di 6 persone e tutto per fermare un auto infatti l’auto davanti a noi e’ stata fermata noi no. non vi sembra un tantino esagerato 6 persone per un semplice controllo?
    grazie

    • Stregabakeka ha detto:

      Vogliamo parlare di quelli in macchina della protezione civile che macinano km in due a dire a chi è a casa di stare a casa e loro in giro per tre quattro ore a stretto contatto con la benzina di noi altri? Ieri una vecchietta rinchiusa da 39 giorni .. stanca di sentirli .. li ha insultati in bergamasco… chissà se loro l’hanno sentita la sua vocina incazzosa!

  • #SILVIOPELLICO ha detto:

    #SILVIOPELLICO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Contagi stabili in Lombardia: 1600 la media giornaliera. Ancora la...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!