Seguici su

Cronaca

Polizia locale Unione Insieme sul Serio: “Comprensione nei controlli anche nella Fase 2” – video

Seconde case, quali congiunti si possono raggiungere e quale attività si può svolgere lungo la pista ciclabile. Abbiamo fatto il punto della situazione riguardo ai controlli con il Comandante della Polizia Locale dell’Unione Insieme sul Serio.

Pubblicato

il

Con il Comandante della Polizia Locale dell’Unione Insieme sul Serio Marco Pera abbiamo fatto il punto della situazione riguardo ai controlli e alla situazione nella bassa Val Seriana.

Il Comando ha sede a Nembro, paese martoriato dal Coronavirus, e proprio da lunedì 4 maggio gli uffici in Via Papa Giovanni XXIII hanno riaperto al pubblico.

In queste settimane il personale – che ha competenza nei comuni di Casnigo, Gazzaniga, Nembro, Pradalunga, Selvino e Villa di Serio -, ha garantito un servizio preciso nonostante le malattie che hanno colpito gli stessi agenti.

Nella Fase 1 particolare attenzione è stata prestata alla viabilità sulla strada provinciale e alla presenza delle persone nei paesi. Nella Fase 2 gli uomini del Comando controlleranno sia il transito viabilistico che la presenza delle persone soprattuto lungo la pista ciclabile della Val Seriana.

Da parte degli agenti ci sarà collaborazione e comprensione perché, come dice Pera: “Bisogna capire cos’ha vissuto il nostro territorio”.

L’intervista al Comandante Pera

Nell’intervista il Comandante Pera spiega come sono stati affrontati i mesi passati e quali sono le regole da seguire nelle prossime settimane.

Abbiamo chiesto in merito alle seconde case, alle visite ai congiunti e alle attività all’aria aperta. Le risposte nel video.

Tutti i diritti riservati ©

Continua a leggere le notizie di Valseriana News e segui la nostra pagina Facebook

14 Commenti

14 Comments

  1. Tom

    6 Maggio 2020 at 15:09

    Ottimo tutto Marco, ho solo un quesito, a quando un servizio di Polizia Locale H24?
    Sarebbe veramente il completamento di un ottimo lavoro messo in atto da lei, ed i suoi collaboratori?

    • Alex

      6 Maggio 2020 at 20:51

      Senza offesa per nessuno, magari anche no H24….

      • 6 Maggio 2020 at 23:48

        Perché no, H24?

  2. Domenico

    6 Maggio 2020 at 15:35

    Bella organizzazione mi piace

  3. Mauro

    6 Maggio 2020 at 15:47

    Molto bene i controlli in questo periodo, è importante non abbassare la guardia per il bene di tutti.
    Controllate bene però perché già ieri si è vista gente (di Nembro) ad arrampicare in alta valle…

    • ????????

      6 Maggio 2020 at 20:25

      Non mi risulta che fare ATTIVITÀ SPORTIVA, fuori dal proprio comune sia vietato. Poi certo un rocciatore, é un pericoloso diffusore di Covid…

  4. Nembrese

    6 Maggio 2020 at 20:54

    “Caro” Mauro, leggo che hai tenuto al fatto di sottolineare che gli arrampicatori venivano da Nembro. Forse che hai paura dei Nembresi, forse che i Nembresi non possano più salire in alta valle, c’é forse della dietrologia nel tuo ragionamento?

    • Nembrese non a docg

      6 Maggio 2020 at 20:57

      PS io ho parecchi tanti parenti stretti in alta valle, ed in questi giorni ho l’intenzione di andare a trovarli tutti. Forse, non posso?

  5. Omar

    6 Maggio 2020 at 21:39

    Gli immigrati anche nella fase 2 sono immuni dai controlli…perchè??

    • Bart Simpson

      6 Maggio 2020 at 22:37

      Omer l’hai già scritto parecchie volte sto concetto, e cambiare solfa no?!

      • Omar

        7 Maggio 2020 at 16:41

        Io scrivo quello che mi pare. Omer sarà tua sorella.

  6. nobruk

    7 Maggio 2020 at 6:30

    purtroppo è un concetto sempre di moda….

  7. marcello

    7 Maggio 2020 at 13:37

    potrebbe esserci la fine del mondo imminente ma qualcuno ha sempre un pensiero per gli immigrati. Salvino docet

  8. Max

    7 Maggio 2020 at 14:53

    Da parte degli agenti ci sarà collaborazione e comprensione perché, come dice Pera: “Bisogna capire cos’ha vissuto il nostro territorio”.

    Certo, la stessa collaborazione e comprensione che hanno avuto nella fase1, con multe a chi portava fuori il cane oltre i 200 metri da casa…..non sto parlando di chilometri ma di 75 metri in più (in linea d’aria) dei 200 metri concessi.
    Se questa è la comprensione allora mi preparo!!!

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *