Seguici su

Cronaca

Finisce fuori strada con la moto a Nembro, grave 59enne

Centauro 59enne fuori strada a Nembro. Soccorso in codice rosso.

Pubblicato

il

Un incidente si è verificato attorno alle 18.40 di oggi sulla superstrada a Nembro in direzione Clusone. Un centauro è finito fuori strada schiantandosi contro lo spartitraffico che delimita le due corsie. Sul posto anche l’elisoccorso di Brescia che, vista la gravità della situazione, ha trasportato d’urgenza il 59enne alla Poliambulanza di Brescia. L’uomo è stato ricoverato in codice rosso.

Tutti i diritti riservati ©

Continua a leggere le notizie di Valseriana News e segui la nostra pagina Facebook

7 Commenti

7 Comments

  1. ⁉️

    24 Giugno 2020 at 19:23

    C’é da chiedersi visionando la foto allegata, ma la centrato volontariamente?!
    Assurdo…

    • ....

      24 Giugno 2020 at 19:25

      errata corrige, l’ha centrato…
      Scusate il refuso.

    • Mario

      24 Giugno 2020 at 20:25

      Mai sentito parlare di distrazione, o malore?

      • 24 Giugno 2020 at 20:39

        Si. Ai “motociclisti padani” (ed esiste veramente un gruppo che si chiama così) a loro può capitare!

  2. Marco

    24 Giugno 2020 at 20:04

    Premesso che sono motociclista( e non scooterista…..) E che uso la mia sportster tutto l’anno, vedo con l’arrivo della bella stagione certi pirla che usano la moto i tre mesi estivi e si buttano sulla strada come fossero pervasi da una sorta di onnipotenza che li legittima a fare i fenomeni anche se non lo sono, poi cazzo si schiantano su alberi, spartitraffico ecc… fuck It.

    • ????????

      24 Giugno 2020 at 20:17

      Vero. La moto per i VERI motociclisti (alcuni anni fa lo ero anche io, poi con i parecchi anta sul groppone ho pensato bene ed onestamente di passare ad uno scooter, che non é una moto, ma un simulacro di essa) andrebbe usata sempre anche quando fa freschino… Purtroppo le “fighettine” la usano solo tre mesi.

  3. Marco

    24 Giugno 2020 at 21:28

    Non sapevo della gravità, e mi dispiace.

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *