info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Alzano, scatta l’ordinanza anti degrado sul fiume Serio
ALZANO LOMBARDO, Cronaca Bassa Valle

Alzano, scatta l’ordinanza anti degrado sul fiume Serio

Alzano Lombardo: come negli ultimi anni scatta il divieto estivo di fare pic nic e bivaccare lungo il fiume Serio e lungo la Nesa.

“Come negli ultimi 4 anni anche quest’anno siamo costretti ad adottare misure per contrastare gli episodi di maleducazione e mancato rispetto dell’ambiente e delle norme di igiene che si verificano lungo le sponde del Serio”. Con questo post sulla bacheca Facebook del Comune di Alzano Lombardo il sindaco Camillo Bertocchi ha annunciato che dal prossimo weekend sarà l’ordinanza per divieto di pic nic e bivacco lungo la sponda destra del Serio. La Polizia Locale procederà con i relativi controlli.

“Tali provvedimenti saranno assunti anche lungo la Nesa (pozze) a causa dei frequenti episodi di abbandono rifiuti e mancato rispetto dell’ambiente. L’ordinanza – conclude il sindaco – è funzionale anche a contrastare assembramenti anti covid. Sarebbe sufficiente un po’ di educazione”.

Tutti i diritti riservati ©

2 Commenti

  • Cesare caffi ha detto:

    Purtroppo concordo con la decisione di divieto per colpa di pochi incivili,nello stesso tempo però proverei a rendere una mano e dare il servizio con cassonetti di adeguata capacità in posti comodi per il prelievo con mezzi,e dopodiché se durante i controlli qualche incivile abbandona rifiuti nelle zone non adeguate ,sanzione elevata

  • Jerod ha detto:

    E’ ora di finirla con i cassonetti dei rifiuti.
    Chi arriva in ogni area pubblica con sacchetti di generi alimentari pieni, deve, dopo aver consumato, provvedere a riportare a casa i propri rifiuti, seza se e senza ma, avendo anche l’occasione di smaltire gli stessi con più oculatezza con la raccolta differenziata a casa propria.
    Lè ura dè capìla…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Sindacati uniti: per le RSA serve un tavolo di confronto...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!