info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > La Commissione Europea sulle autorità italiane: “Li avevamo avverti e ci hanno ignorato”
Cronaca, La Valle nel VIRUS

La Commissione Europea sulle autorità italiane: “Li avevamo avverti e ci hanno ignorato”

La Commissione Europea distrugge le autorità pubbliche italiane: "Li avevamo avverti e ci hanno ignorato".

A pochi giorni di distanza dalla lettera aperta inoltrata alla presidentessa della Commissione Europea ed al presidente della Corte europea dei diritti dell’uomo dai famigliari delle vittime aderenti al comitato Noi Denunceremo e riportata anche dal The Guardian, la Commissione Europea presenta al pool di giornalisti investigativi della prestigiosa testata documenti e dichiarazioni che mettono in imbarazzo le autorità italiane (e non solo) nella gestione dell’epidemia.  

Nell’articolo Italy’s call for urgent help was ignored as coronavirus swept through Europe si legge: “Il vero numero di morti è quasi certamente superiore a quello finora registrato. Il continente si sta imbarcando verso la peggiore crisi economica dalla Grande Depressione degli anni ’30, in gran parte a causa dei lockdown necessari per proteggere i sottofinanziati sistemi sanitari degli Stati nazionali”. Uno schiaffo alle progressive riforme di privatizzazioni che hanno toccato anche il sistema sanitario lombardo, che si è mostrato più fragile di molti altri durante il corso della pandemia.

Il Centro europeo di prevenzione e controllo delle malattie infettive che fa capo alla Commissione Europea aveva lanciato il primo allarme il 17 Gennaio ma solo 12 dei 27 membri hanno partecipato ad un briefing sulla situazione. 

“Regno Unito e Francia hanno condiviso informazioni circa le misure preventive che avrebbero adottato nei rispettivi aeroporti. Ma non vi fu nessun update dal Governo italiano, uno dei molti assenti. Il rappresentate italiano non ha notato la mail che lo invitava all’incontro.” – Si apprende dall’articolo.

“Sempre nella stessa settimana il Centro Europeo di prevenzione e sicurezza malattie infettive indicava ai governi nazionali la necessità di accrescere la capacità gestionale ed operativa dei loro ospedali con particolare focus sulle terapie intensive. Tuttavia – si apprende dal The Guardian – L’urgenza dell’avvertimento non è stata accolta dai rispettivi governi”. 

Il Comitato: “Era una strage annunciata”

La rappresentate legale del comitato Noi Denunceremo – verità e giustizia per le vittime di Covid-19, avv. Consuelo Locati annuncia che depositerà l’articolo presso la Procura di Bergamo: “L’articolo sembra confermare i molti dubbi che come comitato abbiamo espresso alla Procura in merito alla gestione dell’epidemia tramite le centinaia di denunce di cui ci siamo fatti carico. Le informazioni contenute nell’articolo danno l’idea che ci troviamo di fronte ad una strage annunciata. Stando a quanto riportato dal The Guardian nessuno sembra non potersi aggrappare all’alibi dell’essere stati colti di sorpresa o del non essere stati informati. Elementi che sembrano confermare alcuni contenuti della nostra lettera”.

Il presidente del comitato Noi Denunceremo, Luca Fusco, commenta: “Le autorità italiane hanno sempre cercato di esternalizzare il problema prendendosela con il virus o il mancato supporto dell’Unione Europea. Alibi che sembrano collassare su sé stessi con la pubblicazione di questo articolo. Certo, incolpare il virus è facile. Proprio perché il virus non si candida ad elezioni e non può essere portato a processo”.

Gli articoli

https://www.theguardian.com/world/2020/jul/13/bereaved-urge-eu-chief-to-supervise-italian-coronavirus-inquiry

https://www.theguardian.com/world/2020/jul/15/revealed-the-inside-story-of-europes-divided-coronavirus-response

Tutti i diritti riservati ©

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Prenotazione testi scolastici, Alzano dice addio alla carta con il...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!